Zanardi immenso: record mondiale nel triathlon

Pubblicato il: 24 settembre 2018

Nell’Ironman di Cervia l’ex pilota ha fatto una prestazione incredibile, chiudendo davanti ai normodotati: ha fatto fermare il cronometro a 8h26’06.

Immenso, infinito, straordinario: difficile trovare aggettivi che riescano a spiegare al meglio la prestazione di Alex Zanardi all’ultimo Ironman Italy di Cervia, in Emilia Romagna. L’ex pilota di Formula 1 infatti è stato uno dei 2.700 partecipanti dell’evento ed è riuscito a fare una prestazione a dir poco eccezionale: Zanardi ha chiuso in 8h26’06, appena 25 minuti dietro il vincitore (normodotato) Andi Boecherer, migliorando di oltre mezz’ora il record mondiale paralimpico che deteneva lui stesso.

Si tratta del coronamento di una carriera pazzesca, che Zanardi ha rilanciato dopo il terribile incidente che gli ha fatto perdere le gambe. Il campione non si è mai dato per vinto e con la sua grandissima forza di volontà si è messo a lavorare duro diventando un asso del triathlon e un punto di riferimento di tutto l’ambiente sportivo paralimpico.

Nella gara di Cervia, che ha toccato anche i comuni di Forlì, Ravenna, Cesena, Bertinoro, Milano Marittima e Forlimpopoli, le strade erano assiepate di curiosi e tifosi che hanno voluto sostenere Zanardi e gli altri partecipanti in ogni passo della lunghissima gara. Ricordiamo che il triathlon dell’Ironman consiste in 3,8 chilometri di nuoto, 180 chilometri di bici e 42,2 chilometri di corsa: una gara durissima che Alex Zanardi ha chiuso come quinto assoluto, battendo tantissimi partecipanti normodotati e impressionando tutti per la sua tenacia e la sua forza. “Mio figlio Niccolò credo possa essere orgoglioso del suo vecchio. Ora sono davvero l’Ironman disabile più veloce al mondo!” ha detto Zanardi.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: