MotoGP, Valentino Rossi: “Qui alla Yamaha non mi ascoltano”

Pubblicato il: 22 maggio 2018

Yamaha Valentino Rossi con quale problema: il Dottore vuole accelerare i tempi, mentre il team non reagisce

Valentino Rossi a Le Mans torna a sorridere, seppur per pochissimo. Il Dottore è tornato sul podio, ma nonostante tutto non può dirsi pienamente soddisfatto. La sua Yamaha, si mostra essere non all’altezza del campionato. Alcuna possibilità di lottare per la vittoria e stesso discorso da applicare al suo il compagno di squadra Maverik Vinales che non ha ancora detto la sua.

Secondo quanto riportato da “Moto.it”, Valentino Rossi riguardo il GP di Francia ha dichiarato: “Purtroppo sarà complicato lottare per il primato. Non è una casualità che Yamaha non vince da 15 GP. Avevo avvisato Yamaha a febbraio che eravamo indietro, sono un pilota di esperienza e di solito ci azzecco in queste cose, invece la reazione è stata lenta. Non capisco perché non mi ascoltino”.

Yamaha Valentino Rossi: “Bisogna accelerare i tempi: non va bene la politica Yamaha dei piccoli passi”

In realtà mi sentono, prendono appunti, ma alla fine portano una cosa completamente diversa da quella che chiedo. Ora bisogna accelerare i tempi, non va bene la politica Yamaha dei piccoli passi. Spero in una seconda parte di stagione migliore. Zarco, invece, è davvero in palla, forse il secondo migliore dopo Marquez, sta guidando davvero bene”, ha continuato Valentino Rossi.

Parlando, invece, del GP del Mugello, Valentino Rossi ha fatto sapere di essere molto preoccupato. A quanto pare, infatti, i test fatti lì pochi giorni fa non sono andati per niente bene e hanno fatto calare ancora di più le sicurezze Yamaha in certi settori. Infine il Dottore parlando del vantaggio di Marquez in campionato ha concluso: “L’aspetto peggiore non è tanto il vantaggio che ha, quanto la sua velocità. Questo è un problema per tutti gli altri”.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: