Vacanze sicure: parte l’operazione “Safe driving for good transport”

Pubblicato il: 9 luglio 2018

La Polizia stradale sta svolgendo controlli a tappeto sui veicoli pesanti: finora tolti 400 punti della patente.

Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, in collaborazione con la Polizia stradale, ha lanciato la campagna “Safe driving for good transport”, un’operazione volta ai controlli dei veicoli pesanti per rendere più sicure le strade in vista delle vacanze di milioni di italiani.

Finora i controlli hanno riguardato 12 regioni – tra cui Lombardia, Veneto, Liguria, Toscana, Piemonte, Campania, Calabria, Basilicata – e 31 province e gli agenti hanno controllato tir, camion, autobus e veicoli commerciali togliendo 400 punti della patente e multando 18 camionisti.

L’operazione “Safe driving for good transport” si sta svolgendo sulle reti autostradali, sulle strade a lunga percorrenza e nei dintorni della grandi città e i controlli riguardano le autorizzazioni dei veicoli che trasportano merci e persone: le forze dell’ordine stanno testando le condizioni psico-fisiche dei conducenti e controllando il rispetto dei tempi di guida-riposo. Finora sono stati controllati oltre 1.700 conducenti e più di 1.500 mezzi pesanti: gli agenti hanno riscontrato più di 200 infrazioni al codice della strada per un totale di 400 punti sulla patente. Molti sono i camion che andavano troppo veloce superando i limiti di velocità, tra le altre infrazioni si segnalano veicoli senza assicurazione, mancata revisione del mezzo, mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e manomissione della scatola nera, violazione che ha portato al ritiro della patente: in questo ultimo caso infatti i conducenti che stavano guidando da troppo tempo, oltre alla multa, sono stati costretti a fermarsi e a riposare.

Per viaggiare in sicurezza è importante, oltre la salute del mezzo e il rispetto del codice della strada, anche una buona condizione psico-fisica che permetta di avere i riflessi pronti ed evitare possibili incidenti.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: