Toyota, addio alla gamma Diesel in Italia a partire dal 2018

Pubblicato il: 3 gennaio 2018

Toyota Diesel addio nel 2018 in Italia: questa la decisione del marchio giapponese che ha deciso di non vendere più in Italia le vetture a gasolio

Toyota dice addio ai diesel, almeno in Italia. Infatti il produttore di auto nipponico a deciso che a partire dal 2018 – precisamente dal 1° gennaio, ormai già trascorso – nel nostro paese non verranno più offerti i motori a gasolio per tre modelli della propria gamma: Yaris, Auris e RAV4, ossia il famoso SUV della casa gipponese. Una decisione che spiazza tutti, ma che da un lato fa capire come Toyota lavori sempre di più soluzioni alternative al diesel, come l’ibrido.

L’operazione della casa giapponese, prende il nome di Diesel Free. e che come detto dallo scorso 1° gennaio 2018, la passenger car, gamma del gruppo asiatico non adotterà più i motori a gasolio. Motori Toyota diesel che però resteranno e saranno disponibili per quanto concerne i fuoristrada ed altri veicoli commerciali di Toyota, come HiluxLand CruiserProace e Proace Verso.

Toyota quindi spinge le motorizzazioni ibride, e quelle benzina che resteranno disponibili nelle versioni benzina 1.0, 1.2 e 1.5 per tutti i segmenti delle piccole e delle compatte del gruppo Toyota. Una decisione quella del gruppo nipponico davvero importante ma allo stesso tempo controcorrente soprattutto se si pensa che in Italia il diesel solo nel 2017 ha coperto il 57,6% del mercato.

Toyota Diesel addio nel 2018 in Italia: numeri record per il 2017

Dopo AygoC-HR e Prius si aggiungono anche Yaris, Auris e RAV4, ossia i modelli sul quale, almeno per quanto concerne in Italia, scegliere  tra la motorizzazione ibrida o benzina. Si rafforza con nuovi alleati la battaglia verso la riduzione dell’impatto di polveri sottili ed NOx sull’ecosistema del paese ma anche sulla salute delle persone. Tutti i modelli ad eccezione almeno per il momento di Aygo, saranno disponibili in versione ibrida già nei prossimi mesi: una versione che consente una maggiore riduzione di inquinamento

La decisione di Toyota di eliminare il Diesel su alcuni modelli della passenger car, non riguarda la sola battaglia all’inquinamento, ma anche il voler portare avanti con fermezza il suo progetto di elettrificazione delle proprie auto, con l’obiettivo, annunciato recentemente, ossia quello  di arrivare a vendere entro il 2030, ben oltre 5,5 milioni di vetture elettrificate l’anno, al cui interno vi saranno anche 1 milione di veicoli a zero emissioni (BEV, FCEV).

Modelli ibridi che sono stati già scelti da numerosi utenti, guardando alcune statistiche: infatti nel 2017 c’è stato un incremento del +71% rispetto al 2016, con le vendite che vedono raggiungere una soglia maggiore delle 89.000 vetture vendute nell’anno che si è appena concluso. Era dal 2008 che non si registravano questi numeri, prima di una lunga recessione: oggi si contano ben 180.000 italiani che hanno deciso di affidarsi all’ibrido Toyota e Lexus, ossia ben oltre il 60% del totale delle vendite del gruppo in Italia.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: