MXGP Lettonia, vince Herlings: solo secondo posto per Cairoli

Pubblicato il: 14 maggio 2018

Secondo posto per Tony Cairoli in MXGP Lettonia: il pilota di Patti si classifica alle spalle di Jeffrey Herlings ora in testa al campionato

Tony Cairoli classifica due secondi posti, nel settimo round della MXGP 2018 che si è disputato sulla pista di Kegums il Lettonia. Dopo il terzo posto nelle prove libere, e la qualifica al quinto posto nella sessione cronometrata, partendo dal quinto cancello nella gara di qualifica del sabato, il pilota di Patti ha raccolto due secondi posti in Gara 1 e Gara 2.

Nella gara della qualifica del sabato Tony è stato sfortunato visto che è rimasto coinvolto in una caduta di gruppo al via, insieme a numerosi altri piloti. Ripresosi il pilota riprende dalla venticinquesima posizione, ed in sella alla sua KTM va all’inseguimento, sino a raggiungere un grandissimo terzo posto al termine dei venti minuti più due giri.

Tony Cairoli in MXGP Lettonia, due secondi posti per il pilota

In gara uno, Tony Cairoli in sella alla sua KTM 450 SX-F riesce a centrare l’hole-shot. Da questo prova a prendere il largo dal gruppone,riuscendo a tenere la testa della gara. Ma nono giro su 18 previsti, perde la prima posizione: in testa alla corsa si piazza Herlings che taglia il traguardo. Brutta la partenza in gara due quella del pilota del Team KTM Red Bull Factory Racing ma con una bellissima curva in quinta posizione, prendere la testa della corsa, staccando il gruppo.

Nel corso del 12 giro contatto con un doppiato e prima posizione persa ai danni di Herlings. Visti i problemi al polso dolorante in seguito all’incidente, il pilota di Patti non è riuscito a rispondere all’attacco ma ma ha chiuso al secondo posto, ottenendo quindi un ottimo secondo posto assoluto, settimo podio consecutivo. Tutto rinviato al prossimo MXG, che si terrà tra sette giorni in Germania, sulla pista di Teutshenthal.

Tony Cairoli in MXGP Lettonia, le parole del pilota siciliano

“Sono molto contento perché oggi abbiamo mostrato un ottima velocità ed abbiamo guidato bene su una pista molto impegnativa, con un ritmo velocissimo. Ieri mi sono divertito di più perché ho fatto un sacco di sorpassi, mentre oggi ho corso da solo per la maggior parte del tempo. In generale sono soddisfatto, sono solo un po’ dispiaciuto di come è andata gara due, perché volevo tenere dietro Jeffrey più a lungo, provando a vincere il Gran Premio”.

“Sfortunatamente sono quasi caduto nel contatto con un doppiato ed Herlings ne ha approfittato per passarmi. Non sono riuscito a replicare immediatamente e lui è riuscito ad allungare ma sono comunque contento perché abbiamo centrato un altro podio, che è il nostro obbiettivo ad ogni gara. Ora ci concentriamo sulla prossima gara in Germania, su una pista che mi piace molto e sulla quale ho molti bei ricordi”, ha detto Antonio Cairoli.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: