Tesla Model 3 Performance, tutt’altro che economica

Pubblicato il: 30 maggio 2018

La nuova vettura elettrica di Elon Musk arriva a costare più di 80mila dollari, ma le promesse erano ben diverse.

Tra qualche anno assisteremo anche in Italia a una vera e propria rivoluzione nel panorama auto e sulle nostre strade circoleranno sempre più auto elettriche. In tal senso tutte le case produttrici di automobili si stanno muovendo per immettere sul mercato veicoli sempre più tecnologici e affidabili. Un trend lanciato diverso tempo fa da Tesla, il marchio di auto elettriche di Elon Musk che vuole cambiare per sempre il concetto di mobilità sostenibile.

Il CEO di Tesla ha svelato in anteprima i dettagli tecnici ed economici delle nuove versioni Performance e dual motor della Tesla Model 3, l’auto che all’inizio era stata pensata per costare “appena” 35mila dollari. Dobbiamo dire che non si tratta affatto di modelli economici, anzi.

Chi vorrà acquistare una Tesla Model 3 in versione Performance dovrà pagare 78mila dollari per il modello base, cui però dovrà aggiungere altri soldi per il sistema autopilot, il che significa un’auto elettrica da più di 80mila dollari. L’auto, che verrà prodotta dal prossimo luglio e che sarà disponibile a breve sul mercato, dispone di due motori elettrici e di ottime prestazioni, frutto del lavoro degli ingegneri Tesla sul modello base della Model 3. L’auto elettrica arriva così a coprire l’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h. L’autonomia è invece la stessa della versione base, ovvero di 500 km, ma le batterie sono migliorate e si ricaricano più velocemente.

La Tesla Model 3 dual motor invece avrà sempre due motori elettrici e quattro ruote motrici e il prezzo di listino non si discosta molto dalla sorella con soli 5mila dollari di differenza.

Badiamo bene, stiamo parlando di due auto elettriche dalle ottime performance e con tutte le ultime tecnologie del caso, ma per una versione praticamente base si devono sborsare 44mila dollari e si arriva a 80mila nel caso dei modelli più performanti. Quando Musk annunciò l’arrivo della Model 3 la definì “l’auto per tutti” perché l’obiettivo era quello di tenere un prezzo di listino sui 35mila dollari, ipotesi che però non è stata affatto confermata.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: