Svezia, arriva eRoad Arlanda: la prima strada che ricarica le vetture elettriche

Pubblicato il: 16 aprile 2018

Si chiama eRoad Arlanda, una strada di due chilometri in Svezia, nei pressi dell’aeroporto di Stoccolma dove le auto elettriche che circolano si ricaricano

Circa una settimana fa in Svezia è stata inaugurata la eRoad Arlanda. Si tratta di una strada di due chilometri nelle vicinanze dell’aeroporto di Stoccolma. Detto così può sembrare la semplice apertura di una nuova strada, ma questa carreggiata ha davvero qualcosa di particolare. Si tratta di una strada intelligente visto che ‘ricarica’ tutti i veicoli elettrici che transitano.

La strada è stata dotata di una particolare tecnologia che presto sarà estesa anche alle altre strade del paese scandinavo: questa permetterà di tagliare entro la fine del 2030 le emissioni di CO2 di circa il 70% nel settore dei trasporti, diventando così uno dei paesi green per eccellenza. Il funzionamento è davvero semplice, visto che al centro della carreggiata è stata posta una rotaia legata ad un braccio mobile che si attacca al veicolo. Quando la vettura è in movimento c’è il contatto tra il braccio e la vettura, con il trasferimento della corrente dalla strada all’automobile.

eRoad Arlanda, sicurezza e innovazione in Svezia

Se la vettura invece è ferma, il trasferimento non avviene. Questo sistema è capace di calcolare il consumo delle vetture, addebitando il giusto prezzo ad ogni utente. Al momento il sistema è sfruttato da alcuni camion elettrici del servizio postale della PostNord in quando già dotati di questa tecnologia e che quindi usufruiscono del sistema di ricarica. Il sistema della eRoad Arlanda, secondo quanto affermato da Hans Säll, amministratore delegato del consorzio eRoad Arland, tutti i veicoli elettrici che circola sulle strade del paese scandinavo presto potrebbero essere adattate per sfruttare la tecnologia davvero innovativa.

Come detto si sta lavorando per estendere il progetto anche sulle altre strade e autostrade: “Se elettrifichiamo tutto il percorso autostradale svedese ciò può essere sufficiente. La distanza tra due autostrade non supera mai i 45 chilometri e le auto elettriche possono già percorrere quella distanza senza dover essere ricaricate. Alcuni credono che sarebbe sufficiente elettrificare 5.000 chilometri di autostrade”, ha affermato dichiara Hans Säll. Sistema e progetto innovativo dai costi forse elevati. Infatti per adattare un solo chilometro si spendono circa un milione di euro, quasi quanto una linea dei tram. Il sistema però risulta sicuro visto che come spiega Säll: “Non c’è elettricità in superficie. Ci sono due binari, proprio come una presa nel muro. Il livello di elettricità in superficie è talmente irrisorio che si potrebbe camminare ai piedi nudi sulla carreggiata”.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: