Suzuki GSX-S 750 Yugen, arriva la serie speciale della naked nipponica

Pubblicato il: 4 aprile 2018

Nella gamma della casa giapponese, si aggiunge anche la nuova Suzuki GSX-S 750 Yugen che presenta delle novità davvero interessanti

Tra le protagoniste dell’ultimo Motodays che si è svolto a Roma lo scorso Marzo, vi era anche la nuova Suzuki GSX-S750 Yugen, versione speciale della naked di media cilindrata nipponica, molto apprezzata dal pubblico delle due ruote. Novità interessanti riguardo questa versione che la rendono davvero particolare. Presenta una linea filante e soprattutto sportiva, rispetto alla versione normale: animo da corsa dato anche dall’installazione del nuovo silenziatore sportivo Made in Italy, visto che è stato progettato e realizzato dall’italiana SC-Project.

Questo grazie al corpo in titanio e al fondello in carbonio, oltre ad assicurare un alleggerimento della vettura garantisce anche una particolare sonorità piena anche ai bassi del motore. L’azienda italiana SC-Project insieme allo scarico, ha dotato la nuova special Suzuki anche il kit di frecce a LED con una forma moderna e aerodinamica oltre il un nuovo porta targa in ergal che risulta essere più leggero e compatto, conferendo alla silhouette della moto “affilata” del codino. Le ruote da 17” assicurano tanto divertimento: per ottenere maggiori prestazioni vi consigliamo di installare pneumatici Bridgestone nella misura 120/70ZR17M/C (58W) per l’anteriore e nella misura 180/55ZR17M/C (73W) per quella posteriore.

Suzuki GSX-S 750 Yugen, miglioramenti estetici e tecnici per la naked

Nuovo anche il cupolino fumè che oltre ad attirare l’attenzione, assicura una migliore e più efficace protezione al pilota. Resta la dotazione di serie presente sulla versione “normale”: forcella up-side-down Kayaba regolabile nel precarico, pinze freno Nissin ad attacco radiale che lavorano su dei dischi freno a margherita da 310 mm all’anteriore. Si aggiunge poi la strumentazione LCD e Traction Control – tre diverse modalità selezionabili – oppure disattivabile, Easy Start System con il quale si avvia il motore sfiorando il solo tasto start e Low RPM Assist.

Quest’ultimo sistema consente alla moto di mantenere il regime dei giri ideale sia nelle partenze che in presenza di marcia a basse velocità, aiutando quindi il pilota nella gestione del minimo. Resta invece uguale il motore quattro cilindri da 114 CV che deriva della leggendaria e soprattutto plurivittoriosa Suzuki GSX-R 750. Il costo della nuova GSX-S 750 Yugen è di 9.190 euro – al quale bisogna aggiungere 100 euro per ottenere la versione Matt Black – ossia circa 400 euro in più rispetto alla versione standard, che si può acquistare alla cifra di 8.890 euro.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: