Honda Africa Twin, adottate le sospensioni AirTender ‘Made in Italy’

Pubblicato il: 12 Giugno 2019

Sospensioni AirTender Honda Africa Twin, con la casa costruttrice giapponese che ha deciso di adottare per tutti i suoi modelli Africa Twin il mono ammortizzatore realizzato in Italia.

Sospensioni AirTender Honda Africa Twin

Si tratta di un innovativo kit di sospensioni regressive che è stato progettato dalla startup Umbria Kinetics. Honda Italia e la startup italiana hanno infatti deciso di dare vita ad una collaborazione che darà la possibilità ai possessori attuali e futuri di Africa Twin, di avere questa rivoluzionaria sospensione. Il sistema di sospensione posteriore AirTender sarà distribuito in via ufficiale ed esclusiva dai concessionari ufficiali Honda.

Questo sarà possibile applicarlo a tutte le versioni di Africa Twin. Si tratta di un kit, facilmente intercambiabile rispetto alla sospensione originale.  All’interno del pacchetto vi sarà l’AirTender, composto da un ammortizzatore Öhlins sviluppato secondo le specifiche tecniche della Umbria Kinetics. Questo studio ha avuto il supporto della Andreani Group. Il prezzo kit AirTender è 1.790 Euro (IVA inclusa), con spese d’installazione escluse.

Sospensioni AirTender Honda Africa Twin

Tutto nasce dall’idea di Federico Giuliani e Gabriele Bellani, che hanno portato e dato vita ad una sospensione “regressiva”. Lavora in modo rigido nel primo tratto, ossia dove serve avere assetto, e morbida nel secondo per assorbire le asperità della strada. Lo sviluppo è stato portato avanti dal tester Riccardo Piergentili. Anziché del classico movimento molla e ammortizzatore che lavorano simultaneamente, in Airtender ci sono due molle (una in acciaio ed una ad aria) che in serie, grazie anche ad un meccanismo idraulico, si trasmette il passaggio da una molla all’altra.

La molla in acciaio lavora sino ad un carico, poi entra in gioco quella ad aria. Questo rende la sospensione sia più rigida nella prima parte di corsa ma anche nella seconda. “Il risultato è che il nostro sistema di sospensione non va mai a pacco ed elimina il precarico degli ammortizzatori tradizionali, che si ripercuote in un trasferimento di carico sulla forcella in fase di frenata”, ha dichiarato Federico Giuliani. Un sistema approvato direttamente da Honda, che lo ha ritenuto ottimo in termini di affidabilità e qualità costruttiva.

Sospensioni AirTender Honda Africa Twin, il funzionamento della monosospensione

AirTender ha come obiettivo quello di assicurare il massimo del comfort e la massima performance, in ogni situazione. Si punta infatti con questo sistema ad una guida più sicura. Rispetto ai sistemi tradizionali, è molto di più di un semplice ammortizzatore, pertanto non agisce solo sull’idraulica ma direttamente sulla parte elastica della sospensione, ovvero la molla, l’elemento che realmente sostiene i carichi sul veicolo e che ne determina le caratteristiche dinamiche. Il sistema AirTender, quindi, funziona sostituendo alla molla originale una molla più rigida e corta, abbinata, in serie, a un sistema idropneumatico.

Questo consente di avere contemporaneamente una notevole stabilità nelle manovre (grazie alla molla elicoidale rigida) e morbida sulle asperità (dove il sistema idropneumatico abbatte il coefficiente elastico totale). Un’altra innovazione resa possibile dal sistema AirTender è la possibilità di regolare la rigidezza della molla in base al carico, alle condizioni della strada e allo stile di guida. Avvitando la vite presente sull’accumulatore, infatti, si immette olio nel sistema, cambiando il coefficiente elastico.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: