Semafori con il countdown: ora arrivano anche in Italia

Pubblicato il: 9 gennaio 2018

I semafori col contasecondi miglioreranno inoltre la sicurezza stradale.

Qualcuno forse li aveva già notati all’estero, dal 2018 arriveranno anche in Italia: stiamo parlando dei cosiddetti semafori col countdown, apparecchi dotati di un display accessorio con il contasecondi dove si potrà vedere il conto alla rovescia sia del rosso che del verde.

Il 19 dicembre scorso infatti sono entrate in vigore le disposizioni del decreto legislativo del 27 aprile 2017 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che vanno a regolare l’omologazione e l’installazione dei semafori dotati di contasecondi. Una innovazione che, oltre a semplificare la vita degli automobilisti, dei pedoni e dei ciclisti fermi al semaforo, mira anche a migliorare la sicurezza stradale e la qualità dell’aria. A dire il vero non si tratta di una vera a propria novità visto che in alcune città italiane tali sistemi con countdown sono già stati utilizzati per una fase di sperimentazione ormai da quattro anni.

Come funzionano? Semplicissimo: sul semaforo una volta che appare il verde partirà il conto dei secondi alla rovescia, stesso discorso per il rosso. Con il countdown del verde i pedoni saranno così agevolati e potranno decidere meglio se ad esempio iniziare ad attraversare un incrocio o meno, gli automobilisti avranno invece il tempo di decidere se sia il caso di decelerare in prossimità del semaforo, qualora il verde sia ormai agli sgoccioli, evitando di incappare nel “limbo” del giallo, sulla cui durata non si può mai essere certi. Il Codice della Strada infatti, articolo 41 comma 10, afferma che in caso di luce gialla “i veicoli non possono oltrepassare gli stessi punti stabiliti per l’arresto […] a meno che vi si trovino così prossimi […] che non possano più arrestarsi in condizioni di sufficiente sicurezza”. Una norma che ha già creato diverse incomprensioni (e multe) a tantissimi conducenti.

Il contasecondi inoltre diviene un fedele alleato per contrastare l’inquinamento dell’aria: in caso di countdown con il rosso, per esempio, gli automobilisti saranno agevolati nel togliere il piede dalla frizione solo in prossimità dell’accensione del verde e non prima, evitando così di emettere più anidride carbonica,


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: