Scuderia Cameron Glickenhaus, previsto l’arrivo di una supercar da 650 cavalli

Pubblicato il: 27 ottobre 2017

La Scuderia Cameron Glickenhaus attraverso i canali social ha annunciato l’arrivo di un bolide iperleggero in fibra di carbonio, dotato di un motore da 650 cavalli

Una nuova vettura è pronta a entrare nel mondo delle supercar. Infatti l’annuncio arriva direttamente dall’azienda che metterà al mondo una nuova automobile ad alte prestazioni. Stiamo parlando della Scuderia Cameron Glickenhaus, fondata da Jim Glickenhaus, famosa per la sua influenza nel mondo Endurance, che però ha deciso di presentare una supercar, come annunciato direttamente sulla propria pagina Facebook.

La SCG ha mostrato il teaser di una nuova supercar, chiedendo ai numerosi fan come piacerebbe loro che fosse questa vettura ad alte prestazioni. Oltre la volontà c’è anche qualcosa di concreto, come alcuni dettagli tecnici che l’azienda ha svelato. Infatti il bolide sarà dotato di un telaio e corpo vettura totalmente in fibra di carbonio, sinonimo di leggerezza assoluta, strettamente legato alla velocità visto che la vettura avrà un motore capace di erogare una potenza di 650 cavalli. Il tutto sarà poi tranquillamente gestito da un cambio manuale con sei rapporti.

Scuderia Cameron Glickenhaus, il bolide sarà costruito in Italia

Circa la configurazione, questa può essere due o addirittura tre posti, come già visto con la McLaren BP23, che su un’idea molto simile a quella della Scuderia Cameron Glickenhaus. Riguardo il design, Cameron Glickenhaus ha già annunciato che il bolide prederà ispirazione da un prototipo di inizio anni Novanta. Considerato che stiamo parlando di una struttura ultraleggera, dove sia il corpo vettura che il telaio sono in fibra di carbonio, mossi da un propulsore da 650 cavalli, il cui costo si aggira intorno ai 400 mila dollari associato ad un cambio manuale a sei rapporti con pedale della frizione, non s’ispira alla Ferrari Modulo, progetto riscattato da Pininfarina.

Riguardo l’idea di una configurazione a tre posti, che ricordano quelli di McLaren F1 e BP23, nella comunicazione con gli utenti, la Cameron Glickenhaus ha spiegato come la nuova vettura è semplicemente un concept di oltre 25 anni fa, del quale possiede il diritto di poter replicare quei concetti. Esclusa la Ferrari Modulo, sembra che non ci sia alcun rapporto con l’Italia. Invece no, perché anche la vettura, come la SCG 003 – spinta da un motore BMW V8 Twin Turbo da 800 cavalli – molto probabilmente verrà costruita in Piemonte.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: