Ducati, arriva lo scooter elettrico della casa italiana

Pubblicato il: 6 Maggio 2019

Scooter Ducati che è pura realta. Nessuna notizia falsa, ma da oggi sembra che sia davvero possibile avere anche uno scooter della famosa casa di Borgo Panigale.

Scooter Ducati, la Casa di Borgo Panigale pronta alla novità

Le notizie però sono due. Non solo arriverà uno scooter Ducati, ma questo sarà anche elettrico per di più. Una decisione importante che  risultati di mercato (il 2018 è stato uno degli anni migliori per la Casa di Borgo Panigale) è logico che, come tutte le realtà aziendali sondi nuovi terreni, non ultimi quelli delle moto di piccole cilindrata e perché no anche degli scooter.

Magari non realizzati in proprio, ma insieme a partner già sul mercato. L’esempio del Super Soco CUx Ducati Special Edition calza a pennello. L’operazione nasce da lontano, durante l’ultimo WDW che tra gli altri record ha anche quello di essere l’unico evento motociclistico al mondo certificato ISO 20121 come evento sostenibile. In quell’occasione i Super Soco CUx erano gli scooter ufficiali del World Ducati Week.

Scooter Ducati, si chiama Soco CUx Ducati Special Edition

Evidentemente da cosa nasce cosa ed ecco che oggi VMoto può produrre su licenza (accordo firmato proprio ieri, 3 maggio 2019) uno scooter Super Soco CUx Ducati Special Edition che di fatto, anche se non materialmente, segna l’anno zero dello sbarco del marchio Ducati nel mondo degli scooter. Non solo, è anche il debutto assoluto per un veicolo su cui compare lo scudetto Ducati nel mondo delle emissioni zero (se escludiamo la bici che proveremo presto…).

Lo scooter Super Soco CUX Ducati Special Edition deriva ovviamente dal CUx già in produzione, sarà realizzato in serie limitata e costerà 2.990 euro ovvero 100 in più della versione standard (il logo Ducati costa parecchio…) e sarà disponibile a partire dalla prossima fine di giugno.

Scooter Ducati, sarà totalmente elettrico

Il motore elettrico che spinge il Super Soco CUx Ducati Special Edition è realizzato da Bosch, ha una potenza di 1300 Watt ed è alimentato da un pacco batterie al litio da 32 Ah removibile e alloggiato nel sottosella. L’omologazione è pari a quella di un cinquantino, per cui la velocità massima è limitata a 45 km/h con una autonomia garantita di 60 km, anche viaggiando sempre a manetta. L’autonomia può crescere però fino a 100 km gestendo l’energia con i tre riding mode.

Il pacco batterie si ricarica completamente in circa 7 ore. Se avete fretta potete acquistare l’optional del sistema di ricarica veloce che fa scendere il tempo di ricarica a 3 ore e mezza. Due ruote da 12 pollici di diametro, un vero forcellone (come nelle moto), due freni a disco e un peso di soli 70 kg chiudono il quadro ciclistico. È caduto l’ennesimo tabù, quindi? Staremo a vedere. Intanto Ducati esplora…


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: