Salone di Ginevra live: ecco le nostre foto

Pubblicato il: 7 marzo 2018

In diretta dal Salone più atteso dell’anno, tutte le novità e le nostre impressioni.

Il Salone di Ginevra ha finalmente aperto le porte mostrando al grande pubblico tutte le novità che il settore dell’automotive ci proporrà nei prossimi tempi. Ovviamente non potevamo perderci un evento del genere e ci stiamo addentrando sempre di più tra i tantissimi padiglioni ricchi di prototipi, nuovi modelli, aggiornamenti di serie, supercar e tanto, tanto altro. Insomma tanto materiale per cui stropicciarsi gli occhi!

Se volete seguire live da Twitter tutto quello che riguarda il Salone di Ginevra cliccate sull’account ufficiale del Salone @GimsSwiss o seguite uno degli hashtag in tendenza: #GimsSwiss, #GimsSwiss2018 e #GIMS2018. E non dimenticate di seguire il nostro account @euroimportgomme, dove inseriremo a mano a mano tutte le foto che faremo.

 

Aston Martin

Iniziamo con due perle britanniche: la Aston Martin Vantage e la Vantage GTE.

Motore V8 twin-turbo 4.0, 510 cavalli, 685 Nm di coppia e numerosi ritocchi estetici per la supercar inglese, che si avvale anche della variante da corsa Vantage GTE che parteciperà al prossimo mondiale WEC 2018. Velocità massima fissata a 314 km/h e scatto da 0 a 100 km/h coperto in 3,6 secondi. Per assicurarvi l’Aston Martin Vantage nel vostro garage (chiaramente la versione stradale) dovrete sborsare circa 154mila euro.

Nel padiglione Aston Martin siamo inoltre rimasti incantati dalla Valkyrie AMR Pro, supercar prodotta in soli 25 unità e che monta un V12 aspirato 6.5. Niente male eh?

Pagani

Quando si osserva da vicino una Pagani è obbligatorio rimanere qualche minuto in religioso silenzio, magari senza la bocca spalancata, sebbene non ci siamo riusciti. Ammirare da vicino un’auto come la Pagani Zonda HP Barchetta non può che lasciare estasiati, soprattutto se a pochi metri si trova anche Horacio Pagani, l’uomo che ha dato origine ad un marchio unico nel suo genere.

Bugatti

Poteva forse mancare il produttore francese? A Ginevra abbiamo avuto l’onore di ammirare l’esclusiva Bugatti Chiron Sport, la nuova variante della Chiron. Si tratta di una supercar che monta un W16 8.0 da 1480 cavalli ed è 18 kg più leggera rispetto al modello base.

Fenyr Supersport

W Motors, casa produttrice libanese, ha presentato al grande pubblico la sua Fenyr Supersport, una supercar dotata di un 4.0 biturbo da 900 cavalli capace di superare i 400 km/h di velocità massima.

 

Koenigsegg

Direttamente dalla Svezia la Koenigsegg ci accoglie calorosamente con degli splendidi esemplari tutti da scoprire. E così, un po’ a sorpresa, ci troviamo di fronte niente meno che a una Koenigsegg Regera R e una Koenigsegg Regera Spider, auto che fino ad oggi avevamo avuto il piacere di vedere solo in foto e video. Stesso discorso per la Koenigsegg CCX, coupé prodotta fino al 2010 che monta un V8 4.7 da 806 cavalli e ha una coppia massima di 920 Nm a 5.700 giri al minuto. La velocità massima? 395 km/h.

Che dire? Vale il discorso fatto per la Pagani: meglio osservare le due coupé in silenzio, senza lasciarsi prendere da gesti inconsulti.

Lamborghini

Finalmente il padiglione tricolore della Lamborghini! Quasi ci sentiamo a casa accanto alle principesse portate a Ginevra dal marchio di Sant’Agata Bolognese. Oltre al nuovo Suv Urus, il primo in assoluto per il marchio italiano, al Salone ci sono una fiammante Aventador e una bellissima Huracan Performante Spider. Difficile capire quale ci piaccia di più, anche se forse la Spider ha stregato il nostro cuore.

Notevole anche il tuning di Liberty Walk effettuato sulla Aventador, con una potenza massimizzata fino a 1500 cavalli.

 

Venom F5

Ed eccoci davanti alla meraviglia statunitense della Hennessey, la Venom F5Per chi non la conoscesse si tratta di una supercar che migliora le prestazioni della GT grazie ad un V8 biturbo 7.4 da 1.600 cavalli che vuole apertamente sfidare la Bugatti per essere l’auto più veloce al mondo.

Zenvo TSR-S

Noi ci ricordavamo della TSR, modello già di per sé esclusivo e incredibile, ma al Salone di Ginevra la casa produttrice danese ha deciso di stupire ancora con una pazzesca Zenvo TSR-S, dove la S sta per “street”. Non so voi ma noi non abbiamo il coraggio di definire “stradale” questa supercar visto che monta un V8 5.8 da 1.177 cavalli. Pensate che la sua velocità massima, limitata elettronicamente, è di 325 km/h mentre è capace di effettuare lo scatto da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e da 0 a 200 km/h in 6,8 secondi, decisamente niente male per una “stradale”!

 

Mansory

L’elaboratore svizzero ha deciso di stupire tutti i visitatori con numerose rivisitazioni molto particolari di auto iconiche: fa effetto, ad esempio, osservare la Bugatti Mansory Diamond Edition, versione a dir poco originale della Veyron. Mansory ha voluto rivisitare anche la Ferrari 812 che diventa così la Ferrari 812 Stallone Mansory, e anche due auto inglesi, la Aston Martin DB11 e  la McLaren 720s.

Honda

Il produttore giapponese offre sempre grandi spunti nei vari Motor Show. Non poteva essere altrimenti a Ginevra dove Honda presenta moltissime auto tra prototipi e aggiornamenti delle auto di serie. Oltre alla Honda NSX, supercar ibrida che dispone di tre motori elettrici da 84 cavalli totali che lavorano insieme a un V6 biturbo 3.5 da 508 cavalli, troviamo anche le auto elettriche Urban e Sport EV Concept: se la prima è una macchina di serie che arriverà sul mercato, con tutta probabilità, l’anno prossimo, la seconda è un concept che presenta un design spiccatamente innovativo.

Toyota

A raccogliere tutte le nostre attenzioni allo stand della casa produttrice giapponese è senza dubbio la bellissima Toyota GR Supra  Racing Concept, un prototipo orientato al settore corse ma che con ogni probabilità anticipa quelle che saranno le linee della nuova Supra di serie.

 

Ford

Tra le tante novità di Ford a noi è particolarmente piaciuta la nuova Mustang My 2018 che sul mercato è disponibile con il suo V8 5.0 da 450 cavalli o il 4.0 EcoBoost da 290 cavalli. Da fotografare poi la Ford Fiesta M-sport RS WRC di Sébastien Ogier e Julien Ingrassia. Non capita tutti i giorni di vedere un’auto di un cinque volte campione del mondo.

McLaren

Tutti gli occhi sono puntati sulla fantastica McLaren Senna GTR Concept, supercar che omaggia l’indimenticabile Ayrton Senna. Si tratta di una hypercar, di cui è disponibile anche la versione stradale, che monta un V8 4.0 da 825 cavalli e che verrà prodotta solo in 75 esemplari. Prezzo di listino di circa 1,15 milioni di euro, al quale vanno aggiunte le tasse

Bmw

Tra le tante novità dello stand Bmw noi siamo rimasti incantati davanti alla Bmw Z4 Concept. Sviluppata insieme alla Toyota (la Supra verrà prodotta sulla stessa base), la nuova Z4 ha un frontale più corto così da posizionare i sedili più vicini al centro di rotazione. Dietro i due sedili si notano due cupole all’interno dei quali si trovano i roll bar.

Ferrari

Potevamo forse perderci lo stand Ferrari? Certo che no! La casa di Maranello è presente a Ginevra con le sue bocche da fuoco. Noi siamo rimasti affascinati dalla Ferrari 488 Pista, la stradale più potente di sempre mai costruita dal Cavalluccio Rampante. Ha un V8 biturbo da 700 cavalli. Prestazioni da urlo: velocità massima oltre i 340 km/h e scatto da 0 a 100 km/h in 2,85 secondi. Solo 7,6 secondi invece per raggiungere i 200 km/h.

 

 

Brabus

Il tuning tedesco si presenta con la Brabus 800 e l’Adventure 4×4². La prima si basa sulla Mercedes S 63 AMG che viene potenziata fino a 800 cavalli mentre l’Adventure 4×4², su base Mercedes Classe G 4×4², raggiunge i 550 cavalli di potenza e un prezzo di listino incredibile: 540mila euro.

Nissan

Niente male anche la Nissan GTR Liberty Walk, ritoccata dal tuning. Livrea azzurra e fibra di carbonio ovunque, la supercar ci sembra decisamente pronta per ogni evenienza!

 

 

 

 


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: