Lamborghini Aventador SV, richiamate 8 vetture: rischiavano di perdere le ruote

Pubblicato il: 23 luglio 2018

Richiamo Lamborghini Aventador SV negli Stati Uniti per il possibile rischio di perdere le ruote: questa la richiesta della National Highway Traffic Safety Administration

Sono ben 8 le Lamborghini Aventador SV che sono state richiamate negli Stati Uniti per un problema legato alle ruote. Infatti queste rischierebbero di staccarsi durante il cammino. Evento che si è verificato su una delle otto supercar che sono state richiamate dalla casa del Toro negli Stati Uniti. Adesso toccherà all’azienda di Sant’Agata Bolognese controllare tutti i bulloni che centrano e soprattutto sostengono i dischi dei freni sulla ruota, che rischiano di allentarsi.

A presentare questo richiamo è stata la National Highway Traffic Safety Administration, ente che si occupa della sicurezza nazionale dei veicoli, affermando che la guida della supercar italiana con i bulloni di centraggio che risultano essere liberi potrebbe portare al possibile distacco della ruota dando vita ad un pericoloso incidente che può mettere a rischio non solo la vita del conducente della supercar italiana, ma anche delle altre persone.

Richiamo Lamborghini Aventador SV, un nuovo richiamo per la supercar

Otto delle Aventador SV, sembra che ad essere a rischio ci sarebbero anche altre vetture che verranno richiamate a partire dal 31 agosto. Queste veranno controllate in maniera approfondita in concessionaria evitando così dei gravi problemi. Tutti i proprietari delle vetture oggetto del richiamo, verranno contattati dalla Lamborghini che effettuerà tutti i controlli necessari sull’auto a titolo gratuito.

Si tratta di un nuovo richiamo per l’Aventador. Infatti già negli scorsi mesi erano state richiamate per un problema che potesse portare la supercar a fermarsi durante il tragitto di colpo. Sotto indagine era finito il software di controllo del motore che avrebbe potuto determinare lo spegnimento dell’auto a basse velocità. Ben 7.000 automobili sono state controllate. A maggio invece era stata la volta del Centenario per via di un’etichetta che riportava un peso massimo sbagliato riguardo il veicolo ed 11 automobili sono state controllate.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: