Pronti per le vacanze? Prima però meglio far controllare l’auto

Prima di mettersi in viaggio è bene fare un check up della propria automobile, per viaggiare sempre in sicurezza.

Estate, tempo di vacanze: siete pronti a godervi un po’ della bella stagione? Tra luglio e agosto saranno tantissimi gli italiani che partiranno per le vacanze, la maggior parte dei quali utilizzeranno la propria auto. Ebbene, sapete che bisogna fare controllare l’auto prima di mettersi in viaggio per tanti chilometri? Solo in tal modo potrete viaggiare in tutta sicurezza.

Prima dell’esodo estivo di quest’anno dunque vi consigliamo di fare vedere l’auto dal vostro meccanico di fiducia oppure, se preferite, cercate di fare autonomamente quanto vi suggeriamo, in modo da prevenire interventi di manutenzione futuri e ridurre i consumi di carburante. Sono 3 le cose da fare:

1. Controllare la pressione e lo stato di salute delle gomme

Non dimenticatelo mai, gli pneumatici sono l’unica cosa che separa la vostra auto dalla strada, il loro stato di salute è fondamentale per viaggiare in sicurezza, per avere buone prestazioni e per non consumare troppo carburante. Il battistrada non deve essere inferiore a 1,6 millimetri, altrimenti è necessario cambiare treno di gomme: se non volete portarla dal meccanico o dal gommista provate a inserire nelle scanalature una moneta da 1 euro, se riuscite a vedere il bordo giallo allora è ora di acquistare nuove gomme. Per quello che riguarda la pressione ogni auto ha il suo gonfiaggio, che generalmente è indicato sul libretto di circolazione o sull’auto stessa. Potete verificare la pressione grazie ad un manometro che vi segnalerà la pressione in “bar” e in “psi”.

2. Controllare l’olio

Mettete l’auto in piano e fate raffreddare il motore. Poi verificate con l’astina apposita il livello di olio nel motore: inseritela a fondo e vedete se il livello è nella norma, ovvero se è compreso tra le due tacche. Se è troppo vicino al minimo e l’auto è nuova potrebbe esserci qualche problema, meglio chiedere ad un esperto. Stesso discorso se avete una macchina a gasolio e il livello dell’olio supera il massimo. Ovviamente quando l’olio è poco, il che viene segnalato anche dall’apposita spia, è necessario fare un rabbocco.

3. Livello aria condizionata

In estate c’è un grande utilizzo dell’aria condizionata in auto, ma ricordatevi che questa si scarica. Prima di mettervi in viaggio quindi consigliamo il controllo del gas refrigerante, ma in questo caso affidatevi al vostro meccanico di fiducia perché si tratta di un’operazione non troppo complessa ma potenzialmente pericolosa. Quando l’aria condizionata non funziona più è necessario ricaricare il gas refrigerante, con un costo che va generalmente dai 30 agli 80 euro.

In generale poi fate sempre un rapido checkup anche di acqua, ammortizzatori e motore.

 

 


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: