Polestar 1, la coupé ibrida si prenota in Italia con 2.500 euro

Pubblicato il: 13 marzo 2018

Tra i 18 paesi in cui ci sarà il pre-ordine, c’è anche l’Italia dove con la somma di 2.500 euro sarà possibile ordinare la nuova Polestar 1

Per tutti gli amanti delle vetture ibride, c’è un nuovo modello pronto ad arrivare sul mercato italiano. Arrivano buone notizie per tutti quelli che solo pochi mesi fa sono rimasti colpiti dalle sue forme e dalla tecnologia della Polestar 1. Arriva infatti la nuova coupé ibrida plug-in capace di sviluppare 600 CV che segna anche il debutto del marchio nato da Volvo. Da oggi è preordinabile in ben 18 Paesi europei, tra cui anche l’Italia, la nuova automobile: basterà un anticipo di 2.500 euro che sono rimborsabili.

L’annuncio è arrivato direttamente da Thomas Ingenlath, ad di Polestar, dichiarando che già 7.000 persone si sono rese interessate all’acquisto della nuova coupé. Il modello verrà prodotto, nello stabilimento cinese di Chengdu, in 500 esemplari all’anno. Grazie ai 2.500 euro di acconto, il cliente entra direttamente nella lista d’attesa per avere una vettura, che dopo la presentazione al Salone di Ginevra 2018, che vedrà l’avvio della pre-produzione verso la fine del 2018 con le prime consegne che ci saranno invece a metà 2019.

Polestar 1, 600 CV di potenza elettrica per la coupé ibrida

Compresa l’Italia, come detto i preordini avverranno in 18 stati tra cui Cina, Stati Uniti, Svezia, Germania, Norvegia, Paesi Bassi, Danimarca, Finlandia, Regno Unito, Spagna, Francia, Portogallo, Polonia, Austria, Svizzera, Belgio e Canada. Polestar che quindi ha deciso di rendere possibile la prenotazione nel 95% del mercato mondiale, con la coupé ibrida che sarà commercializzata con la formula dell’abbonamento mensile. Il prezzo della Polestar 1? Si attesta tra i 130.000 e i 150.000 euro.

Definita come una “Electric Performance Hybrid GT 2+2”, una coupé ibrida ad alte prestazioni vista la possibilità di sviluppare ben 600 CV, 1.000 Nm di coppia massima ed un’autonomia elettrica di 150 km, la più alta tra le vetture ibrida plug-in. Tutto questo anche grazie al motore benzina 2.0 turbocompresso e volumetrico capace di fornire una trazione alle ruote anteriori, e che ha altri due motori elettrici al posteriore con una batteria da 34 kWh: insieme sono racchiusi in una filante e moderna scocca di acciaio e fibra di carbonio, dando luogo alla Polestar 1.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: