Pneumatici MotoGP 2017, novità per la prossima stagione

Gomme MotoGP, dalla prossima stagione la mescola verrà rivelata automaticamente con tecnologia wireless.

 

Tempo di novità per la stagione 2017 della MotoGP. Dopo aver rivelato che non saranno più a disposizione dei piloti le gomme intermedie Michelin, la Grand Prix Commission ha stabilito che nel campionato MotoGP 2017 verrà introdotto un innovativo sistema che assicura la rilevazione automatica del tipo di mescola che viene utilizzato in pista. Tale sistema sarà a disposizione sia dei piloti che delle scuderie, così come della stampa e delle televisioni, che sapranno in real time che tipo di gomme vengono usate. Il sistema di rilevazione si basa su una sofisticata tecnologia wireless che “dialoga” con le gomme, le informazioni raccolte vengono quindi spedite alla ECU unificata (unità di controllo motore) che le gira, insieme a tutte le altre info di tempi, velocità, etc., al sistema di rilevazione instradato. In altre parole tutti i dati live verranno raccolti in un software unico, e da quest’anno sarà possibile vedere anche, oltre ai tempi, che tipo di mescola sta utilizzando ogni pilota.

Il regolamento della MotoGP è stato aggiornato nella riunione del 15 settembre, quando la Grand Prix Commission composta da Carlos Ezpeleta della Dorna, Mike Trimby, CEO IRTA e segretario della riunione, Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna, Ignacio Verneda, CEO FIM, Herve Poncharal della IRTA e Takanao Tsubouchi della MSMA, ha deciso di rivedere il regolamento di gomme e mescole.

I migliori due piloti che si piazzeranno nelle prime due posizioni durante la sessione di qualifica QP1, che avranno quindi accesso alla QP2, potranno scegliere un’altra mescola morbida posteriore, tuttavia il numero totale degli pneumatici disponibili risulterà invariato.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: