General Motors, si alla costruzione del pneumatico in gomma naturale sostenibile

La casa automobilistica americana lavora agli pneumatici in gomma naturale sostenibile GM per bloccare la deforestazione e aiutare le piccole/medie imprese

Una rivoluzione davvero epocale quella della General Motors che si avvia verso un cambiamento importante per quanto riguarda il settore dei pneumatici. La casa automobilistica americana utilizzerà come materia prima nella costruzione degli pneumatici la gomma naturale sostenibile che sostituirà in modo progressivo quella attuale.

L’obiettivo di questo cambiamento è quello non solo di rivoluzionare la produzione delle gomme, ma a che di cambiare l’intera catena di fornitura, tutelare gli interessi delle piccole e medie imprese, ma soprattutto evitare la deforestazione salvaguardando la natura.

Gomma naturale che resterà materia prima, materiale dalle proprietà naturali che in laboratorio è difficile replicare come affermato da Juan Botero, responsabile sviluppo e attrezzature Continental: “Purtroppo non siamo in grado di replicare in laboratorio le stesse proprietà che abbiamo riscontrato in questo materiale. Madre natura ha fatto un lavoro davvero fantastico”.

General Motors invece è alla ricerca di materiali eco-friendly da utilizzare per i propri pneumatici. scarti provenienti dalla canna da zucchero, paglia del mais possono essere le prime alternative. Il silice può essere sostituito dalla lolla di riso, mentre alcuni elementi olistici non solo possono ridurre l’energia nel processo di produzione, ma migliorano anche il riciclaggio degli pneumatici.

Pneumatici in gomma naturale sostenibile GM: tanti i benefici di questa scelta

Vogliamo incentivare la scelta di opzioni abbordabili, sicure e pulite per i nostri clienti, che apportano valore sia alla nostra organizzazione sia alle comunità con le quali lavoriamo” ha dichiarato Steven Kiefer, senior vice president of Global Purchasing and Supply Chain di General Motors.

Sono davvero tanti i benefici che questa scelta, ovvero quello di utilizzare solo gomma naturale, può apportate all’intero sistema di produzione e non solo. La General Motors si sofferma soprattutto per quel che riguarda l’ambiente, con la possibilità di proteggere e ripopolare le foreste dove si ricava la materia prima, ma anche fermare lo sfruttamento di carbone, causa primaria del cambiamento climatico.

Oltre a quello ambientale, vi sono dei benefici anche per gli interessi delle piccole e medie imprese, oltre che dei proprietari terrieri che si occupano della raccolta e distribuzione della materia prima. Riguardo il lato economico, con il pneumatico in gomma naturale GM, si punta a neutralizzare il rischio riguardo le catene di fornitori chilometriche e poco trasparenti, con la GM che vuole trovare una soluzione anche insieme ai vari produttori di gomme, le varie istituzioni e l’industria della gomma.

Insieme a Bridgestone, Continental, Goodyear, Michelin e molti altri, infatti la General Motors vuole creare e sviluppare una catena di fornitura della gomma che rispetti la trasparenza e la tracciabilità. Per ora il processo di produzione degli pneumatici in gomma naturale sostenibile è solo all’inizio, ma è facile che in futuro possano esserci delle importanti novità. GM punta ad avere una tabella di marcia verso la sostenibilità già entro fine anno.

 


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: