Pirelli, continua il programma “Joint Labs” con il Politecnico di Milano

Joint Labs Pirelli-Politecnico che continuerà anche nei prossimi anni con l’università di Milano: l’annuncio arriva direttamente da Marco Tronchetti Provera

Rinnovata la Join Labs tra Pirelli e il Politecnico di Milano. Ad annunciarlo è stato Marco Tronchetti Provera, Executive Vice Chairman e CEO Pirelli, e Ferruccio Rota, ovvero il Rettore del Politecnico di Milano, che durante la conferenza stampa hanno rinnovato l’accordo Join Labs, un sodalizio che è nato nel 2011 per portare avanti lo sviluppo di nuove soluzioni innovative nel mondo degli pneumatici.

Dall’utilizzo di nanocariche soprattutto per la produzione di coperture a basso impatto ambientale, studiare dei modelli matematici a supporto del Cyber Tyres, passando per lo sviluppo di materiali innovativi che sono in grado di proteggere il pneumatico dall’invecchiamento del tempo: queste sono solo alcune delle sfide che Pirelli insieme al Politecnico affronteranno insieme nei prossimi tre anni, pronti ad essere i pilastri dell’intesa che lega i due enti.

Joint Labs Pirelli-Politecnico, le parole di Tronchetti Provera

L’accordo che è valido fino al 2020, si focalizza su due macro-filoni: il primo mira alla ricerca di nuovi materiali utile anche allo sviluppo di prodotti per la soluzione di problemi degli pneumatici legati al rumore, all’acquaplaning e all’aerodinamica del pneumatico, il secondo è invece quello di sviluppare dei chip che consentano e permettano di avere queste vere e proprie “cyber tyres” capaci di fornire delle informazioni utili alla sicurezza nella guida, un po’ come avviene già in Formula 1.

“Oggi sempre di più innovare e fare ricerca non è un ‘optional’, ma un ‘must’. Chi non si adegua esce di scenaChi non investe non è competitivo, mentre chi inizia per primo a investire ha maggiori vantaggi sui mercati. Le sfide che stanno vivendo il nostro settore e quello dell’automotive, sono sempre più grandi. Stiamo attraversando una trasformazione senza precedenti, dove l’automazione e la connettività la fanno da padrone. In un contesto così dinamico è necessario lavorare a stretto contatto con gli enti di ricerca e le università” ha commentato ha dichiarato Tronchetti Provera.

Joint Labs Pirelli-Politecnico, le parole di Resta

A fare da eco alle parole del CEO Pirelli Tronchetti Provera, è stato Ferruccio Resta Rettore del Politecnico di Milano che ha dichiarato: “La collaborazione tra Pirelli e il nostro Ateneo è solida e conferma come ricerca, innovazione, università e impresa vanno di pari passo e insieme possono raccogliere e affrontare nuove sfide. Il Joint Labs con Pirelli acquista oggi un valore ancora superiore per noi e per la città di Milano, che ha tutte le carte in regola per essere un vero e proprio hub per lo sviluppo tecnologico della mobilità moderna. Abbiamo una grande opportunità e non possiamo farci cogliere impreparati”.

Oltre Marco Tronchetti Provera e Ferruccio Resta, presenti all’evento che ha portato alla firma dell’accordo, che si è svolta nell’Aula Magna dell’istituto milanese, erano presenti anche Gianantonio Magnani, ovvero il Presidente Fondazione Politecnico di Milano insieme a Maurizio Boiocchi che è l’Executive Vice Presidente e Strategic Advisor Technology Pirelli.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: