Oggi la chiave non serve più: per entrare in auto e accendere il motore basta lo smartphone

La rivoluzione si chiama “Perfectly Keyless” e a breve potrebbe arrivare su (quasi) tutte le auto.

Qual è uno dei sogni di ogni automobilista? Quello di accedere alla propria auto senza bisogno della chiave. Ammettiamolo, quanto è fastidioso ricordarsi sempre dove si lasciano le chiavi della macchina, ovunque si vada? Beh, forse la tecnologia potrebbe risolvere per sempre questo tipo di problema: grazie a Perfectly Keyless infatti ora per entrare in auto e accendere il motore basta lo smartphone.

La rivoluzione ha la forma di una semplice app che dispone di un sistema sviluppato da Bosch che bypassa completamente l’utilizzo della chiave per l’auto. Grazie a Perfectly Keyless infatti anche le chiavi di ultima generazione potrebbero essere per sempre archiviate. Basterà scaricare l’app sul proprio smartphone e questa, una volta a due metri dalla propria auto, dialogherà direttamente con l’auto permettendo in automatico il riconoscimento del proprietario sbloccando le portiere e il motore. In altre parole, con lo smartphone in tasca, basterà avvicinarsi all’auto e si potrà entrare, quindi poi sarà necessario premere il pulsante Start e l’auto si avvierà senza nessun problema. Stesso discorso quando si lascia l’auto: basta allontanarsi dalla stessa e l’auto si bloccherà automaticamente, mandando anche un messaggio sul telefonino.

Non solo accensione e blocco: grazie a Perfetcly Keyless infatti sarà possibile profilare al meglio l’account in modo da regolare il sedile di guida, la posizione degli specchietti, la temperatura dell’aria condizionata, etc.: in tal modo se ci sono più conducenti che guidano la stessa auto, ogni volta che una persona entra nell’automobile si adatterà secondo le opzioni scelte, e non ci sarà bisogno di ripetere le solite noiose procedure. Sarà molto più semplice, in sintesi, condividere l’auto con familiari e amici. L’applicazione gestirà in automatico una chiave extra di sicurezza personalizzata, che sarà inviata tramite “cloud”.

Il sistema studiato da Bosch sfrutta i sensori di prossimità e l’unità di controllo, che è necessario installare anche sull’auto posseduta (da parte del produttore), altrimenti non sarà possibile sfruttare questi servizi.

E se si perde il telefonino? Niente paura, il sistema utilizza anche una chiave di emergenza. Per la presentazione ufficiale non resta che aspettare il Salone di Francoforte, in programma dal 14 al 24 settembre.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: