Nuovo Gran Premio nuovo strike: vince Marquez

Pubblicato il: 7 maggio 2018

Nella MotoGP Pedrosa stende Lorenzo e Dovizioso, Rossi quinto. Marquez allunga in classifica.

A Jerez de la Frontera trionfa ancora Marquez. Lo spagnolo ha vinto la sua seconda gara consecutiva in MotoGP e allunga in classifica anche grazie alla disavventura di Dovizioso, fuori a causa di uno scontro con Pedrosa che ha estromesso dalla gara anche Lorenzo. Tanta la delusione per le due Ducati, con Dovizioso che finisce a terra e perde punti preziosi per la classifica mondiale.

Marquez ha fatto una gara eccellente: partito dalla quinta fila è arrivato in testa al settimo giro e da lì in poi non ce n’è stato più per nessuno. La vera gara è quella che c’è stata per la seconda e terza posizione: prima l’incredibile incidente che ha messo fuori causa Lorenzo, Dovi e Pedrosa, in lotta tra loro, poi alla fine dietro Marquez si sono piazzati Zarco, Iannone, al secondo podio consecutivo, Petrucci e Rossi.

Il dopo-gara è si è concentrato tutto sullo scontro del 18esimo giro tra le due Ducati e Pedrosa. Anche Gigi Dall’Igna, il direttore generale di Ducati Corse, ha detto la sua: “Voglio prima guardare il video dell’incidente per farmi un’idea precisa, preferisco essere cauto. Di sicuro se non ci fosse stato Pedrosa non sarebbe successo nulla. Peccato perché stavamo lottando con le Honda su una delle piste a noi meno gradite e tecnicamente questo è un buon auspicio per il futuro. Il passo avanti compiuto dalla Ducati è reale. Poi, certo, i due zeri fanno male. Il Mondiale compromesso? Adesso è presto per ogni ragionamento del genere: Dovi aveva il passo per stare con Marquez e questo è positivo pensando al resto della stagione”.

Anche Dovizioso non si dà pace per lo 0 in classifica, ma la stagione è ancora lunga e la sua Ducati sembra poter tenere il passo del campione del mondo in carica Marc Marquez: “Colpa di Pedrosa, ma non punto il dito. Incidente di gara. Però, dico, un minimo di attenzione“ ha riferito nelle interviste a caldo. “Non ci voleva. Avevo fatto tutto perfetto, proprio a Jerez, partendo dietro e recuperando con calma. Mamma mia che botta, avevo il secondo posto tra le mani invece vado a casa con lo zero: non ci voleva. […] La rivalità fra me e Jorge? C’è e ci dev’essere, feroce, come con tutti. Ma non ho nessun problema nei confronti di Jorge. È normale che lui voglia dimostrare di meritare un contratto e io mi punto al campionato. Con Jorge abbiamo parlato, ci siamo spiegati, lui è una brava persona, cosa che molti non credono: è solo fatto a suo modo. […] Litigare quando non serve a niente è inutile, tanto i punti non me li ridanno. La cosa positiva è che avevo il passo di Marquez, e questo è strepitoso su una pista dove non sono mai andato bene. La morale è che 20 punti non ce li abbiamo, non ce lo possiamo permettere dopo una gara così, mi girano un po’ le balle. Ora bisogna cercare di stare sereni”.

Alla quarta gara la classifica generale recita così: Marquez primo con 70 punti, segue Zarco con 58, Vinales con 50, Iannone con 47, Dovizioso 46.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: