Nuova Peugeot 508, la berlina formato ammiraglia del Leone francese

Pubblicato il: 6 luglio 2018

Vecchio nome, ma nuova qualità, tecnologia e dinamica di guida per la Nuova Peugeot 508, la berlina formato ammiraglia della casa francese

Nell’opera di rinnovamento di Peugeot arriva il modello per completare la gamma. Infatti la Casa francese per tornare in cima alla classifica dei costruttori generalisti di lusso ha deciso di presentare una berlina in formato ammiraglia. Ecco fatto con la nuova Peugeot 508, che si tratta di un modello che alza l’asticella per quanto riguarda qualità, tecnologia e dinamica di guida e della vecchia generazione mantenendo con il passato solo il nome.

Nuove linee tirate, muso e coda verticali dove spiccano delle luci diurne LED che risultano essere come dei graffi che solcano i lati del paraurti anteriore. Dietro la classica carrozzeria 3 volumi nasconde un’anima da fastback. Eppure l’ammiraglia francese è una 5 porte al di sopra di ogni sospetto, con un comodo portellone che si spalanca e dà accesso a un bagagliaio da 478 litri. Un’impostazione che inserisce la francese in un segmento che vede al suo interno nomi come Audi A5 Sportback, BMW Serie 4 Gran Turismo, Kia Stinger e Volkswagen Arteon.

Nuova Peugeot 508, atteggiamento sportivo per la francese

Una berlina coupé che vuole fare la sportiva, discostandosi nettamente dalle linee più classiche e ormai superate della sua antenata. All’interno il discorso è ancora più estremizzato, con l’ennesima rivisitazione dell’iCockpit e della sua strumentazione (100% digitale) sistemata in posizione rialzata, il piccolo volante ribassato e il monitor touch dell’infotainment con al di sotto i pulsanti fisici per richiamarne le principali funzioni. Un effetto scenografico che non sempre favorisce l’ergonomia: la palpebra della strumentazione è molto sottile e la corona del volante ogni tanto la copre.

Tutto intorno ci sono materiali morbidi e ben accoppiati che non prestano il fianco a fastidiosi scricchiolii. Non mancano naturalmente prese USB per collegare lo smartphone al sistema di infotainment (compatibile con Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink) e ricaricare tutti i nostri device. Quello che si vede ha un’impostazione sportiva e anche ciò che sta sotto non vuole rinunciare a un comportamento dinamico più appagante ma mai estremo, grazie alla piattaforma EMP2 (la stessa di 308, 3008 e 5008) che permette anche di risparmiare circa 70 kg rispetto alla generazione precedente. Una dieta che giova alla nuova Peugeot 508, bella da guidare anche nel misto, dove sembra quasi dimenticarsi di essere lunga 4,75 metri.

NuovaPeugeot 508, una vettura davvero tecnologica

L’anteriore è preciso e sincero, ben gestito dal piccolo sterzo mai troppo “carico”, nemmeno quando si sposta il selettore di guida su “sport”. In questo caso il motore (il 2.0 180 CV e 400 Nm protagonista della prova) si fa più pronto, ma mai rabbioso, pastoso e reattivo già ai bassi giri. Al suo fianco lavora il cambio automatico EAT8 a 8 rapporti, con tarature specifiche e capace di sfruttare al meglio il 2.0 turbodiesel, con cambiate veloci e palette al volante, per quando vogliamo essere noi a gestire i passaggi di marcia.

Nonostante i cerchi da 19” (una misura che, ai giorni nostri, può essere ritenuta “media”) l’assetto non è mai secco, merito anche delle sospensioni elettroniche che ben smorzano le imperfezioni del terreno. Quando poi si abbandonano le curve e ci si infila in autostrada, la Peugeot 508 si affida a cruise control adattivo e  Lane Position Assist (che mantiene l’auto al centro della corsia), con funzionamento dolce e preciso. A completare la lista delle dotazioni tecnologiche ci sono anche riconoscimento avanzato della segnaletica stradale, Night Vision (che riconosce esseri viventi al buio a una distanza massima di 250 metri), parcheggio automatico e frenata d’emergenza.

 


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: