Nuova Mini 2018, arriva nei concessionari con la Open Week

Pubblicato il: 11 aprile 2018

Presentata a Detroit, la Nuova Mini 2018 arriva anche in Italia:  la rinnovata vettura britannica arriva nei concessionari attraverso la nuova formula Open Week

Era lo scorso gennaio, ben tre mesi fa, quando venne presentata al Salone di Detroit 2018. Questa settimana però la nuova Mini 2018 è pronta a sbarcare in Italia. Il rinnovato modello britannico, infatti, viene presentato e lanciato nel bel Paese con la formula Open Week: dal 9 a domenica 15 aprile, sarà possibile scoprire la vettura in anteprima, recandosi in un concessionario ufficiali del marchio.

Il 2017 in Italia è stato l’anno record assoluto di vendite per Mini, con 24.720 unità e un incremento del 1,7%: con l’arrivo del MY 2018, il marchio britannico vuole aumentare ancora questi numeri, nel corso del 2018. La nuova Mini si presenta con numerose novità dal punto di vista estetico. In primo piano troviamo i gruppi ottici anteriori ridefiniti, con un’inedita finitura nera e con luci Matrix LED (a richiesta) ed abbaglianti a gestione automatica. La nuova britannica si poggia su cerchi da 17”: per ottenere buone prestazioni vi consigliamo di installare pneumatici Toyo, nella misura unica 2015/45 R17 sia per l’anteriore e posteriore.

Nuova Mini 2018, tanti aggiornamenti per la vettura britannica

Anche al posteriore sono distintivi i fari, con un disegno che ricorda la Union Jack britannica, mentre per il resto troviamo nuovi dettagli cromati ed in Piano Black, così come nuovi cerchi ed inedite vernici metallizzate. Riguardo gli interni si può notare che nell’abitacolo, la nuova Mini mostra delle finiture Colour Lines mentre sulla plancia è presente l’innovativo sistema di infotainment con display fa 6,5 pollici con porta USB e Bluetooth. In più con Mini Connected, è possibile collegare il proprio Iphone con il sistema Apple CarPlay.

Riguardo le motorizzazioni, la nuova Mini mostra anche aggiornamento in termini di efficienza di motori, soprattutto con nuovi cambi (c’è quello manuale a sei rapporti o Steptronic a sette o otto rapporti), ma anche un peso contenuto e dei nuovi sistemi di iniezione diretta affinati. La Mini One First monta un motore 1.5 nella versione da 75 o 102 cavalli, la Mini Cooper è dotato di un motore 1.5 benzina capace di erogare 136 CV. Riguardo la gamma diesel c’è la nuova Mini One D è spinta dal 1.5 che sviluppa 95 CV, la Cooper D dal 1.5 da 116 CV, mentre la Cooper SD dal 2.0 da 170 cavalli.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: