Novità moto: arriva la BMW HP4 RACE, un bolide ideale per la pista

La nuova BMW HP4 RACE verrà prodotta solo in 750 esemplari: telaio in carbonio e prestazioni da urlo.

Arriva sul mercato la nuovissima e fiammante BMW HP4 RACE, un bolide da pista che presenta tutte le innovazioni degli ultimi anni a livello di meccanica e di elettronica. La moto verrà prodotta solo in 750 esemplari e avrà un prezzo di listino per l’Italia che si aggira intorno agli 80mila euro.

Si tratta di una moto che presenta un telaio in carbonio e un peso ridotto, solo 171 kg, che la fanno essere una delle moto più leggere di sempre rispetto alle moto da corsa ufficiali di Superbike, alle quali si ispira. Anche le due ruote sono in fibra di carbonio, il che ha consentito di alleggerire il peso complessivo di circa il 30 per cento.

Molte delle tecnologie utilizzate fanno parte del campionato Superbike, come ad esempio gli ammortizzatori Öhlins e le pinze freno Monoblocco Brembo GP4 PR. Stesso discorso per la forcella upside-down FGR 300 e per il monoamortizzatore TTX 36 GP, sempre marchiati Öhlins.

Il motore è in puro stile “race”, che assomiglia alle specifiche 6.2 e 7.2 del campionato Superbike e Endurance con 215 cavalli di potenza e 13.900 g/min. Il cambio a sei marce “closeratio” è dotato di rapporti ottimizzati e numerose trasmissioni secondarie.

I sistemi elettronici della nuova BMW Motorrad fungono sia da regolazione che da assistenza: troviamo il 2D dashboard con memoria dati leggibile, il Dynamic Traction Control DTC, l’Engine Brake EBR e il Wheelie Control. Tutti i sistemi si possono programmare secondo le esigenze del pilota in modo da sfruttare al meglio tutto il potenziale della nuova HP4 Race. Non potevano mancare inoltre il Pit Lane Limiter, per non superare i limiti di velocità nella corsia dei box, e il Launch Control, per una partenza perfetta.

Completano il quadro la carena in carbonio, mentre il coperchio della scatola filtro aria e la sella sono stati verniciati con i colori ufficiali del BMW HP Motorsport.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: