MV Agusta F4 RC: direttamente dalla Superbike, arriva il model year 2018

Arriva in un edizione limitata a soli 250 esemplari la MV Agusta F4 RC, la supersportiva che deriva direttamente dal Reparto Corse della Superbike

Dalle piste della Superbike, alla strada di tutti i giorni. Questa la mission realizzata da MV Agusta che ha presentato la F4 RC, una supersportiva pronta a regalare tutte le emozioni delle moto utilizzata da pilota inglese Leon Camier nel campionato WSBK. Saranno ben 250 gli esemplari messi in vendita dalla casa di moto italiana.

La MV Agusta F4 RC nasce dallo sviluppo e dalla riproposizione dell’attuale moto da competizione utilizzata nel campionato mondiale di SBK. Con la sua livrea con base bianca e rossa, uguale a quella della versione ufficiale, nel quale sono stati inseriti anche i loghi degli sponsor. Significativo il numero “37” che presenzia sulle tabelle porta numero, pronto a ricordare i titoli mondiali costruttori che ha conquistato la conquistati dalla casa di Schiranna.

Insieme alla moto viene consegnato un prezioso kit. Presente una cassa in legno, che con il aspetto classico, contiene al suo interno dei vari componenti di altissima qualità, che sono stati progettati e costruiti appositamente per essere impiegati nel racing della F4 RC. Gli strumenti sono: silenziatore di scarico SC-Project in titanio, ovvero uno dei complementi principali della centralina racing, compresa nella dotazione, ed un codino monoposto in grado di alleggerire la moto, dando un forte impatto al lato estetico con maggiori linee racing.

MV Agusta F4 RC: prestazioni super sia per l’uso stradale che per la pista

Presenti anche il tappo benzina in ergal, diversi componenti da montare nei vari alloggiamenti degli specchi retrovisori, che sono stati rimossi soprattutto per facilitare l’uso in pista, ma che hanno una valenza funzionale oltre a contribuire a dare l’idea di supersportiva. Kit che viene poi completato dalle paratie sotto codino in fibra di carbonio, utili a proteggere la carenatura dal calore, senza però appesantire la moto, un coprimoto oltre che il certificato di origine che oltre ad essere garanzia dell’autenticità riporta anche il numero dell’esemplare che si è acquistato, rendono ancora più esclusiva la MV Agusta F4 RC.

Le prestazioni MV Agusta F4 RC che si possono riassumere facilmente in numeri: sono ben 151 kW, pari a 205 CV di potenza massima per l’uso stradale, che rende la RC la Superbike Replica una delle più più potenti tra le moto in produzione di serie. Cavalli pronti a diventare 212 CV (158 kW) con albero a 13600 giri, quando la F4 RC viene impostata nella modalità pista, mostrando così la massima evoluzione nel percorso di sviluppo dello straordinario motore 4 cilindri in linea MV Agusta, che prende il nome di  Corsa Corta (79×50,9 mm), che si rende unico anche per la scelta della posizione centrale della catena di distribuzione e le valvole radiali.

Riguardo il telaio, questo è a traliccio in tubi di acciaio CrMo saldati TIG, con delle piastre in lega di alluminio che chiudono posteriormente la struttura, oltre a fare da da fulcro al monobraccio. Questo consente la possibilità di variare l’altezza oltre che personalizzare quella che è l’esperienza di guida. Le sospensioni rigorosamente racing, rendono unito il pacchetto: presente una forcella Öhlins USD tipo NIX 30 con trattamento superficiale TiN, e regolazione idraulica separata in compressione (questo sullo stelo sinistro) e in estensione (sullo stelo destro), al quale si aggiunge anche la possibilità di regolare il precarico della molla.

MV Agusta F4 RC, tanta elettronica al giusto prezzo

E’ Öhlins anche l’ammortizzatore, nel modello TTX 36 con serbatoio piggyback, che permette di avere gli stessi parametri di intervento della forcella, oltre ad essere regolabile grazie a comodi registri meccanici che possono essere azionati in modo manuale. Presente nella dotazione anche un prezioso ammortizzatore di sterzo sempre con regolazione manuale. Completa il tutto poi l’impianto frenante, con MV Agusta che ha scelto di montare una coppia di dischi anteriori di 320 mm di diametro con fascia frenante in acciaio, una flangia in alluminio e una pompa radiale, dove sono presenti anche delle pinze radiali monoblocco Brembo GP a 4 pistoncini con un diametro di 30 mm.

Riguardo il disco posteriore, questo è in acciaio di 210 mm di diametro, corredato di una pinza a 4 pistoncini. Presente anche l’ABS Bosch 9 Plus Race Mode dotato del particolare sistema RLM (acronimo di Rear Wheel Lift-Up Mitigation) che ha come obiettivo quello di evitare il sollevamento della ruota posteriore in fase di staccata, un po’ come accade durante le gare di SBK. Elettronica che viene gestita dalla tecnologia MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System): questa è chiamata ad intervenire su diversi parametri come la sensibilità del comando gas, coppia massima, freno motore, risposta del motore e limitatore di giri.

Anche il cambio è elettronico EAS 2.0 (Electronically Assisted Shift) che fa parte della dotazione di serie, mentre riguardo la piattaforma inerziale presenta un sensore d’assetto che utilizza ben tre giroscopi e accelerometri garantendo un preciso funzionamento del controllo di trazione su 8 livelli, che però è facilmente disinseribile dall’utente. Riguardo il prezzo MV Agusta F4 RC, questo non è ancora stato definito, ma secondo le prime voci, sembra che difficilmente sia inferiore ai 40.000 euro utili ad acquistare la generazione precedente.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: