Museo Lamborghini: omaggio ad Ayrton Senna

Inaugurata una mostra dedicata a Senna, sarà visitabile fino ad ottobre.

“Senna – L’ultima notte”, questo il nome della mostra dedicata all’indimenticabile Ayrton Senna al Museo Lamborghini. Era il lontano 1993 quando Senna, a bordo della McLaren, stava cercando un motore per la stagione successiva in modo da sostituire quello Ford, con il quale aveva vinto cinque Gran Premi piazzandosi al secondo posto della classifica mondiale dietro Alain Prost. Fu allora che le strade di Lamborghini e Ayrton Senna si incrociarono, quando il 27 settembre di quell’anno, sul circuito portoghese dell’Estoril, Senna fece tre giorni di test su una MP4/8 modificata che ospitava un motore V12 Lamborghini progettato da Mauro Forghieri e Daniele Audetto. Il pilota brasiliano si disse entusiasta dell’esperienza e avrebbe voluto utilizzarlo sin dal successivo Gran Premio ma Ron Dennis, numero uno di McLaren, non accettò e stipulò un accordo con la Peugeot. Una collaborazione breve ma intensa, che non ha dato frutti ma ha lasciato un ricordo indelebile nella mente di chi ha vissuto quelle esperienze.

All’inaugurazione della mostra a Sant’Agata Bolognese in onore di Senna hanno partecipato, tra i tanti, anche Stefano Domenicali, presidente del marchio, Ercole Colombo e Giorgio Terruzzi, autori e curatori della mostra fotografica. Si tratta di un omaggio al compianto pilota brasiliano, dove si ripercorrono tutti i momenti significativi della sua vita, dalle prime esperienze con i kart, alle gare nelle formule minori fino alla sua storia in Formula 1, finita tragicamente a Imola a maggio del 1994. Ed ancora i colleghi, gli amici, gli avversari, le tante vittorie, lo strano rapporto con Prost: “Raccontare Ayrton Senna non è cosa semplice – scrive Teruzzi nel volume della mostra – comporta attraversare un’avventura agonistica particolarmente intensa, avere a che fare con l’anima esposta di un uomo complesso, tornare su un epilogo tragico”. Si tratta di “un viaggio nella memoria collettiva, dentro la quale ogni appassionato conserva momenti particolari, ricordi personali, emozioni e dolori legati a una figura che in qualche modo continua ad apparire, a correre in un coloratissimo firmamento”. La mostra sarà aperta tutti i giorni, dal 12 aprile e fino al 9 ottobre, dalle 9.30 alle 19.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG:

Commenta

Commenta l'articolo.

avatar

wpDiscuz