MotoGP, Lorenzo: “Non ho mollato. Rinnovo Ducati? Ormai è tardi”

Pubblicato il: 4 giugno 2018

Vittoria Lorenzo Mugello che riporta in alto la Ducati nel suo momento peggiore in carriera: lo spagnolo saluta la moto di Borgo Panigale in conferenza stampa

Nel momento più buio della sua carriera, con la Ducati ritrova la felicità. Una moto che gli permette di vincere al Mugello, ma che al termine della stagione saluterà dopo due anni dalla sua firma. Sensazioni contrapposte per Jorge Lorenzo che ieri ha trionfato nel Gran Premio d’Italia.

Le novità sulla moto si sono fatte subito sentire: “Molti dicevano che cercassi scuse io dicevo che si trattava solo di sentirsi più a mio agio sulla moto. Quando qui mi hanno messo il nuovo serbatoio mi sono sentito bene, il passo è andato bene e la gara lo ha dimostrato. È speciale vincere al Mugello con la Ducati”.

Vittoria Lorenzo Mugello, che non cancella l’addio al team

“Non ho mai mollato, ho vissuto momenti duri ma sapevo di poter vincere con questa moto, come quando ero l’unico a credere di poter vincere con la Derbi. Peccato che la Ducati non mi ha dato queste novità prima, ma ora non serve, questa è una delle vittorie più dolci della mia carriera”, ha detto ancora Jorge, che ha dato il suo addio ufficiale al team di Borgo Panigale.

“Il contratto? Sfortunatamente è troppo tardi, se avessero creduto in me prima sarei rimasto sicuramente. La Ducati in realtà l’anno scorso ci ha provato a darmi una moto più adatta al mio stile, non ci è riuscita non per mancanza di volontà. Qui è arrivato il pezzo che mancava e casualmente ho vinto. Io ho tanti difetti, ma quello che non posso accettare è che dicano che cerco scuse. Ho dimostrato che non mentivo”, ha concluso il maiorchino.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: