Formula 1, Montezemolo attacca Vettel: “La Ferrari con Hamilton avrebbe vinto”

Pubblicato il: 4 Dicembre 2018

Montezemolo su Hamilton alla Ferrari è un capitolo già toccato, ma questa volta l’ex numero uno della Rossa parla di come si sarebbe chiuso il campionato con l’inglese sulla monoposto italiana

Con Lewis Hamilton alla guida, la Ferrari quest’anno “penso che avrebbe vinto il Mondiale“. Parole e musica di Luca di Montezemolo che al microfono di Gr Parlamento che lancia una piccola accusa nei confronti di Sabastian Vettel reo di non aver vinto il Mondiale con la vettrura del Cavallino Rampante. “Io credo che quest’anno Hamilton ha fatto la differenza, ha fatto la più bella stagione da quando corre”.

Anche lui è un ragazzo che ha i suoi momenti di debolezza e va un po’ in crisi, però io credo senz’altro che l’Hamilton di quest’anno con la Ferrari avrebbe vinto: e non lo dico per sminuire Vettel, ma Hamilton quest’anno e’ stato veramente straordinario, anche se Vettel ha tutte le capacità di potersi rifare con una macchina competitiva“, ha continuato l’ex presidente che ha passato ben 23 anni con la ‘Rossa’, vincendo otto Mondiali costruttori e sei titoli piloti .

Montezemolo su Hamilton alla Ferrari, l’ex numero chiude ad un ritorno in F1

La Ferrari che esce da questo Mondiale è molto diversa da quella che io ho lasciato nell’ottobre 2014, diversa negli uomini e forse anche un po’ nella mentalità, ma questo fa parte del gioco. Una Ferrari che ha rincorso il Mondiale negli ultimi quattro anni e in certi momenti si aveva la sensazione di avere finalmente una Ferrari in condizione di vincere, purtroppo questo non è avvenuto e già due-tre gare prima della fine del Mondiale matematicamente non è stato possibile. Parlavo ieri giusto con Todt e ricordavamo che anche nei primissimi anni Michael fece degli errori”, ha continuato Montezemolo.

Vettel ha fatto degli errori forse decisivi per il Mondiale, anzi tolgo il forse, però bisogna fare di tutto per tenerlo carico, perché è un pilota di primissimo ordine. Adesso vive un normale momento di frustrazione non avendo vinto il mondiale in questi anni. Adesso è arrivato un ragazzo giovane e bravo come Leclerc. E’ un pilota che mi ha impressionato, un pilota che può avere un grande futuro, ma guidare la Ferrari, con la pressione che porta il dover vincere, è diverso dall’arrivare sesto con la Sauber“, ha concluso l’ex numero uno che chiude ad un suo ritorno alla Formula Uno.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: