Montare le gomme estive. Il risparmio di carburante [Parte 4]

Si risparmia carburante con gli pneumatici estivi? Quanto?

Sergio: A seconda dell’etichetta energetica si possono acquistare pneumatici estivi che hanno più o meno attrito col terreno. Quelli che hanno meno aderenza solitamente sono anche quelli che fanno consumare meno carburante. Se avete veicoli ad alte prestazioni sconsigliamo l’uso di pneumatici che fanno risparmiare carburante poiché anche meno performanti dal punto di vista della tenuta.

Roberto: Un lieve risparmio si può notare con gli pneumatici estivi, in questo caso sono molto utili le etichette energetiche presente sugli pneumatici. Definire quanto sia il risparmio è difficile e soggettivo, tutto varia in base a come si utilizza il veicolo.

Massimiliano: Si, si risparmia carburante secondo il tipo di pneumatico che si ha. C’è una scala che va da A a G nell’etichetta europea che classifica le gomme. Penso comunque che queste siano differenze molto sottili, il risparmio che si può trarre da una gomma con alto coefficiente di risparmio carburante rispetto a un altro pneumatico è davvero basso. Molto più importante, secondo me, classificare le gomme in base alla tenuta sul bagnato e alla rumorosità che sono gli altri indici che l’etichetta europea ci offre.

Francesco: Gli pneumatici estivi, se installati durante il periodo ideale, permettono un minor consumo di carburante rispetto agli pneumatici termici, in quanto il disegno del battistrada è studiato appositamente per certe temperature. E’ difficile indicare di preciso quanto carburante, ma sicuramente è un buon risparmio.

Gaetano: il consumo di carburante è sempre proporzionato al metodo di guida di ogni singolo conducente. In tal caso si può aver un maggior risparmio acquistando pneumatici con etichetta europea che va dalla A alla C.

Alessandro: Gli pneumatici estivi offrono una minore resistenza al rotolamento rispetto alle altre tipologie di gomme, questo genera un maggiore risparmio di carburante. Naturalmente la quantità di risparmio dipende dal tipo e dalle mescole degli pneumatici che migliorando costantemente permettono nel corso degli anni di avere dei notevoli sviluppi nel campo del risparmio carburante.

Claudio: Si, con gli pneumatici estivi si risparmia carburante. Questo è dato dalla minore resistenza al rotolamento che offre quindi un risparmio di energia rispetto alle gomme invernali che invece posseggono una mescola più “dura”. Tale fattore varia a seconda del prodotto, più una mescola è morbida, più consumerà carburante (e di conseguenza avrà più aderenza). In ogni caso il consumo del carburante è influenzato da moltissimi fattori, come lo stile di guida, le strade percorse e lo stato di manutenzione dell’auto.

Giorgio: Sicuramente gli pneumatici estivi hanno un minor consumo di carburante in quanto il loro coefficiente di rotolamento risulta essere maggiore rispetto a quello degli invernali. E’ comunque un fattore che dipende molto dalle etichette degli pneumatici. Una gomma sportiva garantisce miglior trazione a discapito del consumo di carburante.

Michele: Il consumo di carburante, secondo la mia opinione, dipende da vari fattori. Nel periodo estivo, per esempio è preferibile utilizzare pneumatici estivi in quanto gli pneumatici invernali tendono ad avere consumi di carburante superiori. Bisogna anche avere la giusta pressione degli pneumatici in quanto uno pneumatico sgonfio tenderà anch’esso ad avere consumi di carburante superiori rispetto ad uno pneumatico con la giusta pressione.

Luca: Il risparmio di carburante può variare a seconda degli pneumatici e della classificazione energetica degli stessi, se si equipaggia il veicolo con gomme dotate di una bassa resistenza al rotolamento, si potrà notare un risparmio di carburante notevole (ovviamente lo si nota nell’arco dell’anno e non nel breve periodo).


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG:

pneumatici auto
Guest
pneumatici auto
1 anno 10 mesi fa

A volte i soldi spesi per avere uno pneumatico che sia più parco nei consumi non vengono bilanciati poi dal risparmio di carburante stesso.

wpDiscuz