Michelin, nel 2017 gomme con maggiore stabilità in MotoGP

Michelin MotoGP

Dopo le lamentele riguardo i pneumatici Michelin da parte dei piloti della MotoGp, ora la casa costruttrice di gomme francese è ottimista visti i progressi ottenuti

Sono state ben 14 cadute nell’ultimo giorno dei test effettuati di Phillip Island del 2016. Problemi relativi alla gomma anteriore, che ha portato alla caduta di numerosi piloti. Qualcosa però è andato meglio nel 2017, visto che le cadute sono state 13, ma questa volta in tre giorni.

Gomme più sicure e più veloci per i piloti della MotoGP soprattutto per evitare episodi come quello di Loris Baz – esplosione del pneumatico a 300 km/h – e che hanno visto Maverick Vinales essere il più veloce di sei decimi rispetto al suo tempo dello scorsa stagione.

Michelin MotoGP, parla Piero Taramasso

Frutto questo del lavoro della Michelin che in una sola stagione da fornitore, è passata dalle numerose lamentele dei piloti ad essere apprezzato per i risultati ottenuti. Soddisfazione da parte della casa produttrice francese viste le parole di Piero Taramasso, responsabile MotoGP della Michelin, a Motorsport.com.

“Abbiamo fatto dei grandi progressi dall’anno scorso a quest’anno, sia all’anteriore che al posteriore. Siamo stati in grado di migliorare il feeling dei piloti con l’anteriore, aumentando anche il grip al posteriore”.

“Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro, con tutte le informazioni che i piloti ci hanno dato nel 2016, anche se è vero che le squadre hanno anche una certa responsabilità, perché hanno cercato di adattare le moto alle nostre gomme”, ha concluso Piero Taramasso.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Commenta

Commenta l'articolo.

avatar

wpDiscuz