McLaren 720S-Pirelli PZero, lanciata la sfida alla Ferrari 812 Superfast

McLaren 720S-Pirelli PZero

La casa automobilistica di Woking lancia la sfida a quella di Maranello: dopo la Formula Uno si passa alle Supercar

Dalla Formula 1, alle auto sportive. Sembra non fermarsi mai la sfida tra Ferrari e McLaren. All’87 Salone di Ginevra entrambe le casa automobilistiche si sono sfidate suon di novità. Il Cavallino Rampante ha svelato la 812 Superfast – secondo molti la Ferrari più potente della storia – ovvero erede della F12, ma che richiama esteticamente la 365 GTB4 di fine anni ’60. Una berlina con un propulsore V12 di 6,5 litri da ben 800 cavalli a 8500 giri, che si contrappone alla McLaren 720S, ultima arrivata in casa McLaren con un motore da 4.0 litri V8, biturbo da 720 CV.

812 Superfast: la Ferrari più potente della storia

Velocità di punta che supera i 340 orari in soli 2”9 per accelerare da 0 a 100 km/h grazie ad un motore, totalmente aspirato, con un iniezione diretta a 350 bar di pressione e condotti di aspirazione a geometria variabile, che assicurano le prestazioni attese.

Cambio a doppia frizione e temi di passaggio tra una marcia e l’altra accorciati rispetto alla F12. Presente il servosterzo elettrico, il primo su una Ferrari, e numerosi elementi elettronici di stabilità e trazione, al quale si aggiunge il Passo Corto Virtuale, ovvero un retrotreno sterzante per migliorane la maneggevolezza soprattutto misto stretto.

Maranello chiama, Woking risponde: McLaren 720S

La McLaren che risponde alla Ferrari e compie un importante passo avanti dopo la 650S, con la 720S. Un auto totalmente nuova per il 90% delle componenti, partendo da un inedito e particolare telaio in fibra di carbonio – Monocage II – prodotto nello stabilimento di Sheffield, che rispetto alle altre auto della casa automobilistica inglese, ora presente anche nella parte superiore dell’abitacolo.

Aerodinamica molto curata e raddoppiata, mentre il è stato diminuito: rispetto ai 1301 della 650S, il peso della McLaren 720S è di soli 1283 kg a vuoto. Motore biturbo di 4 litri di cilindrata, con una che ora punta a 720 cavalli. Come la Ferrari 812 Superfast, anche la McLaren 720S impiega ben 2”9 per toccare i 100 km/h, 7”8 per i 200 all’ora e soli 21”4 per ritrovarsi a sfrecciare a 300 km/h. Basteranno solo 116 metri per fermarsi in 4”5 ad una velocità di 200 km/h.

McLaren 720S sviluppata anche per migliorare quelli che sono i controlli di stabilità e trazione, grazie all’aggiunta di ben 12 nuovi sensori. Elementi che permettono di trovare il controllo dell’ampiezza della sbandata del retrotreno in accelerazione, soprattutto per chi ama il drifting, mentre l’abitacolo garantisce la massima visibilità con una superficie vetrata che si può paragonare addirittura a quella degli aerei da caccia.

McLaren 720S e pneumatici Pirelli PZero: che potenza!

Con il suo frontale che si ispira alle forme dello squalo e alla sua ala mobile che ha funzioni anche da aerofreno, aumenta l’efficienza aerodinamica. La McLaren 720S presenta delle nuove prese d’aria nei gruppi ottici con dei flussi pilotati al meglio intorno all’abitacolo e anche nelle fiancate sino alla zona posteriore.

Risultato frutto di lavoro in galleria del vento associato a sistemi di simulazione computerizzata che ha portato, rispetto alla McLaren 650S, non solo un’aerodinamica raddoppiata ma addirittura un guadagno del 50% del carico, di cui il 6% dell’aderenza meccanica si è ottenuta grazie all’adozione dei pneumatici Pirelli PZero di ultima generazione, con i suoi cerchi da 19 pollici sul quale sono presenti dei freni cerboceramici.

 

Interni interamente dedicati al guidatore che può godere di un touchscreen da 8 pollici, presente al centro della plancia, sul quale si comanda navigazione e l’intrattenimento, al quale si aggiunge un ulteriore display che invece fornisce tutti i dati relativa alla parte sportiva della vettura.

Sono ben 140 i litri disponibili nel vano posteriore che si aggiungono ai 140 presenti in avanti. Una supercar che arriverà sulle nostre strade a partire dal prossimo maggio con prezzi a partire da 240.000 euro.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone