Google Maps, arrivano autovelox e limiti di velocità nel prossimo aggiornamento

Pubblicato il: 23 Gennaio 2019

Limiti velocità autovelox su Google Maps nel prossimo aggiornamento dell’app che consente la ricerca e la visualizzazione di carte geografiche. Novità davvero interessanti e che erano state richieste a gran voci da numerosi utenti, arrivate in alcuni paesi in attesa del suo arrivo in Italia.

Limiti velocità autovelox su Google Maps, presenti per USA, Regno Unito e Danimarca

Si tratta di una novità importante per Google Maps, pronto ad accontentare le richieste di numerosi utenti riguardo i limiti di velocità e gli autovelox. Disponibile da più di due anni per le strade di San Francisco e Rio de Janeiro, presto sarà disponibile anche per tutto il mondo, compreso anche il nostro paese. Secondo quanto riportato da Android Police, mostrando alcuni screenshot che sono stati postati da alcuni utenti di varie città americane, le novità circa limiti di velocità e autovelox.

Il limite di velocità sarà visualizzato in basso a sinistra dello schermo. Grazie ad un segnale acustico l’automobilista sarà a conoscenza di un autovelox, in caso di velocità superiore a quella consentita. Si tratta di una lacuna che verrà colamata dal navigatore di Mountain View, pronto ad affiancare il principale rivale ossia Waze, che già da tre anni presenta questo strumento.

Limiti velocità autovelox su Google Maps, le differenze con Waze

La differenza con Waze, è che con Google Maps, si ha la possibilità di scegliere il mezzo con il quale si vuole raggiungere la destinazione. Se usl primo si può scegliere solo auto o moto, con Maps il percorso sarà calcolato anche se si utilizzano mezzi pubblici o a piedi. Maps che in auto può essere integrato anche sullo schermo del sistema di infotainment, vista la compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay.

Aggiornamento Google Maps che sono al momento in fase di roll-out in Danimarca, Regno Unito e Stati Uniti. In alcuni paesi è presente anche l’icona degli autovolex sulla mappa. In molti si chiedono: quando arriverà in Italia questo atteso aggiornamento? Al momento delle date ufficiali a riguardo mancano. Possibile però che il tutto possa diventare realtà già in uno dei prossimi aggiornamenti dell’app.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: