Le ruote di scorta sono destinate a sparire dalle auto?

Pubblicato il: 18 Novembre 2015

Tempi difficili per le ruote di scorta. Negli ultimi cinque anni alcuni dei produttori di auto statunitensi non hanno dotato i loro veicoli della ruota di scorta, o del ruotino. Solo nel 2015 si calcola che circa il 36% dei modelli messi sul mercato dai produttori americani non abbiano la ruota di scorta, nel 2006 erano solo il 5%. Secondo le statistiche infatti ormai in pochi, in caso di incidente, utilizzano la ruota di scorta e ben 29 milioni di veicoli, negli ultimi 10 anni, hanno preferito le Run Flat Tyres (le gomme che riescono a prolungare la marcia fino a 80 chilometri in caso di foratura) o il “kit di riparazione pneumatici”.

Non si tratta di un malsano scherzo dei produttori di auto, questo trend è stato intrapreso per diminuire i consumi di carburante e ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’aria. Come è ben noto tutti i grandi marchi cercano di ottimizzare i consumi e di offrire agli utenti la vettura più efficiente con il più basso consumo di carburante ogni 100 chilometri percorsi. E nel portabagagli, invece della ruota di scorta, mettono un pratico (e più leggero) kit di gonfiaggio, oppure risolvono il problema alla radice dotando le loro auto di pneumatici Run Flat. Una ruota di scorta generalmente pesa dai 30 ai 50 kg (dipende molto dal modello di auto che si guida), un normale kit di gonfiaggio pesa appena 4 kg. Inoltre senza ruota di scorta l’auto avrà più spazio di carico, caratteristica che fa gola a molti.

Certo, se si buca il problema persiste e non è detto che il kit o i Run Flat Tyres riescano a risolvere l’inconveniente. Se il problema è un chiodo, un pezzo di vetro, un’abrasione superficiale, in tutta probabilità si può risolvere rapidamente e almeno arrivare fino al gommista più vicino, se invece lo pneumatico ha un problema più serio o scoppia, senza ruota di scorta non resta che chiamare il carro attrezzi. Molte delle associazioni di consumatori non hanno digerito positivamente la scelta dei produttori di auto di non mettere più la ruota di scorta sui loro modelli e stanno cercando di far invertire il trend e tornare al passato, quando ogni singolo modello di auto disponeva della ruota di scorta in caso di inconvenienti.

Secondo l’AAA, l’American Automobile Association, solo il 20% dei conducenti, con un’età compresa tra i 18 e i 34 anni, sa come cambiare una ruota bucata. Allo stesso tempo sostiene che il kit di gonfiaggio non è una soluzione praticabile da tutti perché questo deve essere periodicamente controllato e soprattutto bisogna saperlo utilizzare. Pensate ad un conducente un po’ inesperto alle prese con il kit di riparazione che deve controllare il compressore o la bomboletta con il vulcanizzante. Forse non è molto più semplice di cambiare una ruota di scorta, non credete?

E voi cosa preferite, la ruota di scorta, il kit di riparazione pneumatici o le Run Flat Tyres?


TAG: