Lamborghini Miura, la vettura restaurata presente al Salon Retromobile a Parigi

Pubblicato il: 12 Febbraio 2018

Al Salon Retromobile a Parigi è finita in esposizione una Lamborghini Miura che è stata restaurata dal Polo Storio della casa del Toro

Tra il 1966 e il 1973 è stata una delle vetture più in voga nel segmento delle coupé. Una sportiva che con il suo fascino, colpì tutti i presenti al Salone dell’Auto di Ginevra e aprendo di fatto ad una nuova era del mondo delle auto sportive. Si tratta della Lamborghini Miura – prima vettura ad aver il nome di chiara ispirazione tauromachiavisto che il nome scelto da Ferruccio Lamborghini ricadde su Don Eduardo Miura Fernandez, allevatore di tori da combattimento – che ora è tornata nel suo splendore grazie al lavoro del Polo Storico della casa italiana.

Come accaduto a Ginevra nel 1966, anche al Salon Retromobile a Parigi, show ed evento dove partecipano tutte le auto retrò, la Miura ha colpito l’attenzione di tutti i partecipanti, dimostrandosi all’altezza della sfida a cui a partecipato. Alla fiera francese per le vintage-auto con una Miura P400 – numero di telaio 3264 – nella sua colorazione chiamata Verde Scandal, l’azienda italiana ha sicuramente annichilito la concorrenza grazie al fascino della sua vettura. Il modello è stato restaurato in 10 mesi direttamente dal reparto di studi classici della Lamborghini, che ha lavorato non solo circa la carrozzeria ed i suoi interni, ma anche mettendo mano ai sistemi elettrici, impianto frenante e il sistema di raffreddamento.

Lamborghini Miura, presente anche la Countach LP400 del 1976

Un lavoro davvero ampio quello del restauro, che iniziato nel settembre del 2017 è terminato solo lo scorso agosto, per presentarsi prima dell’evento delle vintage car di Parigi, all’evento Lamborghini & Design Concorso d’Eleganza, appuntamento dedicato alla casa del Toro a Neuchâtel, in Svizzera, lo scorso settembre, dove a trionfato a mani basse. Al Retromobile quest’anno, oltre alla Miura allo stand del Toro è presenta con la carrozzeria #1120204, anche una Lamborghini Countach del 1976 LP400, riportata alla sua colorazione originale, ossia un particolare giallo, frutto del lavoro di restauro, ancora in fase di ultimazione che vedrà i suo interni di pelle in color tabacco, oltre ad alcuni aggiusti al motore.

Tanto lavoro per il Lamborghini Polo Storico, che durante l’evento francese ha anche annunciato la che ci saranno delle prove circa il motore, il vecchio V12 da 4.0 litri, che è stato riprodotto nei minimi dettagli seguendo accuratamente i disegni originali datati 1965. Polo Storico che ha in cantiere anche altri progetti come le vetture vintage LM002, Espada, Jarama, Islero e Diablo, con quest’ultimo che risulta essere secondo quanto affermato dalla casa italiana, ‘il più nuovo’ modello, pronto ad essere restaurato ed ottenere la certificazione della fabbrica.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: