La Jaguar E-Type, l’auto di Diabolik, diventa elettrica

Enzo Ferrari la definì “l’auto più bella del mondo”, ora si chiamerà E-Type Zero.

Tempo di cambiamenti anche in casa Jaguar: la storica E-Type, l’auto di Diabolik per intenderci, diventa elettrica. Si tratta di una nuova concept ad emissioni zero basata sulla E-Type Roadster Series 1.5 del 1968, che sotto il cofano possiede un motore elettrico da 220 kW realizzato ad hoc, capace di lanciare l’auto da 0 a 100 km/h in appena 5,5 secondi, niente male per un’elettrica.

La nuova Jaguar E-Type Zero è stata realizzata nel nuovo centro “Classic Works” e si tratta di un vero e proprio restauro più che un aggiornamento. I componenti utilizzati sono tutti originali, a parte il “propulsore, la strumentazione e il tunnel centrale, che comunque riprendono lo stile tipico della E-Type. Una maggiore efficienza energetica deriva dall’uso di fari a Led, anch’essi ispirati allo stile della E-Type Series 1” fanno sapere dalla casa produttrice.

La struttura non è cambiata affatto, nonostante il passaggio all’elettrico, stesso discorso per freni e sospensioni. “Per combinare in modo appropriato il nuovo motore elettrico della E-Type Zero con le specifiche originali della vettura, abbiamo limitato l’erogazione della potenza. Crediamo che questo possa garantire una fantastica esperienza di guida”, ha affermato Tim Hannig. Jaguar Land Rover Classic Director, che poi ha aggiunto: “Il nostro obiettivo con l’E-type Zero è di cambiare il modo di possedere un’auto storica nel prossimo futuro. Siamo ansiosi di vedere la reazione dei nostri clienti quando sonderemo il terreno per portare questa concept sul mercato”.

Che si sia aperto un nuovo settore, ovvero quello delle auto d’epoca elettriche restaurate? Probabilmente farebbero gola ai collezionisti: “Potremmo utilizzare questa tecnologia per trasformare qualsiasi Jaguar equipaggiata con motore XK” ha spiegato Hannig.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: