Koenigsegg Jesko, arrivano le prime immagini della hypercar

Pubblicato il: 12 Aprile 2019

Koenigsegg Jesko 300 che si mostra in tutta la sua bellezza. Un’occasione unica, dato che essendo una serie limitata e che pochi potranno permettersela sarà davvero difficile vederla sfrecciare per strada.

Koenigsegg Jesko, 1.600 CV di pura potenza

Sapendo che la gente ama vedere la sua creazione, anche se il 99% della gente non può permetterselo, l’Hypercar svedese rilascia ora una nuova galleria di foto che mostrano il Jesko intorno alla pittoresca città di Lucerna, in Svizzera.

Il nuovo modello prende il nome da Jesko von Koenigsegg, padre del fondatore dell’azienda Christian von Koenigsegg, e sostituisce l’Agera RS nella gamma della casa automobilistica. Dietro il guidatore, c’è una versione aggiornata del V8 bicilindrico da 5,0 litri, che produce 1.280 cavalli a benzina o 1.600 CV sulla E85. Per contribuire a fare così tanto, il propulsore utilizza un sistema di iniezione d’aria in attesa di brevetto che immette 20 bar di aria nei turbocompressori per prevenire il ritardo.

Koenigsegg Jesko, solo 83 esemplari per l’hypercar

La trasmissione ha un nuovo cambio multi-frizione, non sequenziale a nove velocità. A differenza della maggior parte dei DCT che devono passare da una marcia all’altra, il design di Koenigsegg può saltare le marce che non sono necessarie. Ad esempio, potrebbe passare immediatamente dall’ottava alla quinta marcia senza passare dalla settima e dalla sesta. Koenigsegg ha prevenduto 83 esemplari della Jesko prima del debutto pubblico del modello al Salone di Ginevra.

Al termine dell’evento svizzero, l’azienda ha preso le prenotazioni per le restanti 42 unità dei 125 veicoli in circolazione. Una versione ancora più veloce è già in arrivo. La Koenigsegg Jesko 300 sarà in grado di percorrere almeno 483 chilometri all’ora (300 miglia all’ora) da qui il suo nome. L’azienda non ha ancora dichiarato quando verrà immessa nuovamente sul mercato.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: