Moto, incidente Max Biaggi: il pilota è in gravi condizioni

Incidente Max Biaggi sulla pista di Latina, e subito trasportato in eliambulanza all’Ospedale San Camillo di Roma: trauma toracico e spinale per il pilota romano

Il mondo delle due ruote è sotto shock. Max Biaggi è ricoverato all’Ospedale San Camillo di Roma, dopo un pauroso incidente sulla pista di Latina. Il campione romano della Superbike grazie all’ausilio dell’eliambulanza è stato trasportato all’Ospedale ‘San Camillo’ di Roma.

Dai primi esami, il centauro romano è stato ricoverato in codice rosso per un trauma toracico e spinale. Secondo le prime informazioni raccolte presso il nosocomio romano, il pilota risulta essere cosciente, vigile rispondendo agli stimoli dei medici.

Incidente Max Biaggi: condizioni gravi, ma il pilota non è in pericolo di vita

Incidente Max Biaggi che è avvenuto sul tracciato ‘Il Sagittario’ – dove spesso Biaggi si allena insieme ai giovani piloti italiani della Moto 3 – durante le prove della gara Onroad degli Internazionali di Supermoto in programma domenica 11 giugno. “Anche stavolta l’abbiamo sfangata”queste le parole di Biaggi al padre Pietro, mentre si trovavano al pronto soccorso dell’ospedale San Camillo.

Il pilota non risulta essere in pericolo di vita, ma le sue condizioni restano gravi, con le condizioni di Biaggi che saranno monitorate con il passare delle ore. In ansia i numerosi tifosi del sei volte campione del mondo – 4 volte in 250 e due in Superbike – ma anche di tutti gli amanti delle due ruote, ancora scossi per la morte di Nicky Hayden. Accanto al pilota la famiglia, la fidanzata Bianca Atzei, alcuni parenti, ma anche l’ex compagna Eleonora Pedron con la quale il pilota ha due figli.

Incidente Max Biaggi: i primi aggiornamenti

“Max Biaggi ha riportato la frattura multipla delle costole e per precauzione nelle prossime ore sarà ricoverato nel reparto di rianimazione. Per ora la prognosi è riservata, ma se tutto andrà bene, guarirà in trenta giorni. Biaggi è giunto in ospedale alle 14,04, in elisoccorso. La rete del 118 ha funzionato molto bene, siamo stati subito allertati come avviene in casi simili. Quando è arrivato era sveglio e cosciente, non ha mai perso conoscenza. Ha un trauma toracico importante e per questo motivo, a scopo precauzionale, lo ricovereremo nel reparto di rianimazione. La prognosi resta riservata e alle 19 verrà emesso un nuovo bollettino. C’è una piccola faldina che stiamo monitorando.Se non ci saranno complicazioni la prognosi sarà di 30 giorni” queste le parole del direttore del pronto soccorso dell’ospedale San Camillo di Roma, Emanuele Guglielmelli.

 


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: