Hyundai Veloster, la seconda generazione svelata al Salone di Detroit

Pubblicato il: 16 gennaio 2018

La coupé 2+1 si presenta rinnovata nella sua originalità: nella versione Turbo arriva a 204 cavalli.

Le anteprime del Salone di Detroit si stanno lentamente svelando una dietro l’altra: dopo la Ford Mustang Bullitt è il momento della Hyundai Veloster, la coupé 2+1 che si presenta alla seconda generazione, rinnovata nella sua originalità. Si tratta di una coupé che è apparsa anche in Italia (con poco successo in realtà) ma che negli Stati Uniti è molto apprezzata grazie alla sua spiccata tendenza sportiva e al prezzo di mercato non eccessivo.

Rispetto alla precedente generazione la nuova Hyundai Veloster si presenta più grande nelle misure e spaziosa negli interni: l’intero abitacolo è stato arretrato per offrire un maggiore impatto visivo con il cofano motore. Completano lo stile aggressivo e inedito le prese d’aria intorno alle ruote, la porta posteriore sul lato destro, un grande scarico centrale e un impianto di aspirazione e scarico dal sound inconfondibile grazie all’Active Sound Design.

La Veloster sarà disponibile con il 2.0 4 cilindri da 149 cavalli o con il 1.6 turbo da 204 cavalli, quest’ultimo in dotazione alla Veloster Turbo che dispone anche della scelta del cambio: manuale a 5 rapporti o automatico a doppia frizione a 7 marce.

La nuova Hyundai Veloster presenta numerose dotazioni di serie tra cui l’head-up display a colori, schermo touch da 7 o 8 pollici, vetro panoramico, ricarica wireless. Per i sistemi di guida assistita da segnalare la frenata automatica d’emergenza, il cruise control adattivo, l’allerta stanchezza del guidatore e quella per l’angolo cieco.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: