Gp Canada, nelle libere primo Hamilton. Ferrari con il nuovo motore

Tutto pronto per le qualifiche della Formula 1 del Gp Canada 2015. Stasera, ore 19, le monoposto si sfideranno per la griglia di partenza con l’incognita meteo. Dopo la sessione di prove libere caratterizzata da un violento acquazzone che ha fatto registrare alcune sorprese il meteo dovrebbe essere buono: le previsioni dicono soleggiato con massime sotto i 20 gradi mentre per domenica è previsto un aumento della nuvolosità ma con basse probabilità di pioggia.

Nelle prime libere a fare la voce del padrone è stato Lewis Hamilton che si è piazzato davanti alle Ferrari di Vettel e Raikkonen. Grazie al nuovo motore i ferraristi hanno fatto registrare le velocità di punta più alte, cosa che fa ben sperare per il ritmo di gara.

Sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve le prime libere hanno visto un Hamilton che sembra volersi subito dimenticare del brutto episodio accaduto a Montecarlo, quando per colpa del suo stesso team ha perso la prima posizione finendo sul gradino più basso del podio. Hamilton ha fame di rivincita e il giro veloce nelle libere del Gp del Canada è suo con 1.15.988. L’inglese ha staccato di 316 decimi Vettel e di 322 decimi Raikkonen. Quarto il suo compagno di squadra, l’amico-nemico Nico Rosberg che ha chiuso con 1.16.440, a più 452 decimi dal campione del mondo in carica. Quinto Maldonado su Lotus Mercedes, sesto Bottas su Williams, settimo Grosjean sull’altra Lotus. Seguono Massa, Kvyat e Ricciardo, Alonso quindicesimo, Button diciottesimo.

La Mercedes è sempre la macchina da battere, Hamilton finora ha svolto un campionato quasi perfetto, con piccole sbavature. Se non fosse stato per l’incredibile pit-stop di Montecarlo i suoi distacchi in classifica generale sarebbero stati ben più cospicui. Ma la Formula 1 è anche questo, episodi che segnano le gare e, a volte, il mondiale. E il campionato in corso si sta facendo avvincente e combattuto, almeno dalla seconda piazza in giù.

Fatto sta che anche in Canada il team Mercedes ha commesso un piccolo errore, quello di far girare Hamilton e Rosberg con gomme morbide già usate. Su Montreal si stavano addensando minacciose nuvole nere cariche di pioggia e tutti i piloti hanno girato freneticamente prima che l’inevitabile diluvio arrivasse sulla pista. Se però le Ferrari hanno girato con gomme supersoffici nuove Hamilton, desideroso di effettuare più giri possibili nel più breve tempo possibile, si è reso protagonista di un’uscita di curva nel suo miglior giro e un quasi tamponamento nei confronti di Grosjean prima di effettuare il miglior giro. Una volta arrivata la pioggia tutti i team richiamano i piloti, non le Mercedes che montano gomme intermedie e si lanciano sotto l’acquazzone. Perché una scelta così azzardata? Hamilton ha perso il controllo della vettura in curva e ha percorso tutta la vita di fuga prima di sbattere contro le gomme. A fine prove l’inglese ha poi anmesso che è stata un’incuria uscire in pista con l’asfalto scivoloso. Incomprensione con il team?

Il nuovo motore evo Ferrari sembra intanto essere efficace ed affidabile. Sul circuito di Montreal Raikkonen è arrivato a 336,2 km/h di top speed, Vettel a 335,8 km/h, i più veloci in assoluto.

Chissà questa sera chi riuscirà a strappare la pole ad Hamilton. Il nostro Vettel, il gelido Raikkonen o Rosberg?


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG:

ultragreyactive.it
Guest
ultragreyactive.it
2 anni 4 mesi fa

L’articolo non è male, ci sono alcune frasi molto accurate.
Saluti

wpDiscuz