Gomme invernali: come guidare sulla neve in totale sicurezza

Montare catene o pneumatici invernali in inverno non mette sempre al riparo dai rischi della strada. Ecco cosa bisogna fare.

La fredda stagione è ormai arrivata, le temperature si sono notevolmente abbassate e in alcune zone montane la neve è già alta. Dal 15 novembre sono scattate le ordinanze con l’obbligo di montare le gomme invernali e di avere le catene a bordo ma queste non mettono completamente al riparo dalle insidie della strada, che durante l’autunno e l’inverno può risultare più rischiosa del solito.

La strada bagnata, ghiacciata o innevata può essere una brutta gatta da pelare e le dotazioni invernali non sono sufficienti a guidare in totale sicurezza, c’è bisogno anche di utilizzare più prudenza del solito e di moderare la velocità, tra le tante cose.

Ecco, nel dettaglio, cosa bisogna fare per guidare sulla neve in totale sicurezza.

1. Gomme invernali

Montate sempre le giuste gomme invernali per la vostra auto. Fate attenzione che queste riportino la sigla M+S (mud and snow) sul fianco, per un prodotto migliore utilizzate pneumatici che riportino anche il 3PMSF, il simbolo è rappresentato da una montagna con tre picchi e un fiocco di neve.

Per sapere con precisione le misure degli pneumatici invernali che potete montare sulla vostra auto dovete leggere il libretto di circolazione, dove saranno indicati oltre alle misure anche i relativi codici di velocità. In inverno il suddetto codice può essere inferiore a quello estivo, purché maggiore o pari a Q.

L’efficacia delle gomme invernali è data dalla tecnologia con la quale sono costruite: esse presentano un caratteristico disegno del battistrada, una mescola adatta alle basse temperature che permette una presa migliore su neve, asfalto ghiacciato e bagnato. Con le dotazioni invernali l’auto “tiene di più” in curva e in frenata e permette di guidare con maggiore controllo e sicurezza.

2. La legge in Italia e le multe

Nel nostro Paese la normativa relativa all’obbligo di utilizzo degli pneumatici invernali o catene a bordo scatta ogni 15 novembre. Vi sono però delle eccezioni: in alcune zone (o alcune strade) l’obbligo scatta dal 15 ottobre. Qualora il conducente fosse sprovvisto di gomme termiche o catene a bordo si rischia una multa da 85 a 338 euro.

3. Sulla neve guidare con prudenza

Su Alpi e Appennini la neve è già arrivata copiosa e il ponte dell’Immacolata, per questo 2017, si preannuncia perfetto per gli amanti dello sci e delle passeggiate in montagna. Quando si guida su strade innevate però c’è bisogno di utilizzare più cautela: moderare la velocità, non fare frenate brusche e non mettersi alla guida in caso di forti nevicate. È fondamentale ammorbidire il proprio stile di guida, accelerare poco e costantemente, senza dare scossoni, soprattutto quando si è in curva. Non bisogna inoltre compiere manovre brusche, potrebbero far sbandare l’auto. Se la macchina dispone del controllo di trazione è meglio disinserirlo, ma solo per la partenza, così da agevolarla.

4. Catene a bordo

Qualora non si utilizzino le gomme invernali, è possibile circolare anche con pneumatici 4 stagioni con catene a bordo. Le catene devono essere omologate con la sigla UNI 11313 o Önorm V5117 e devono corrispondere alla misura delle gomme della vostra auto. Le misure esatte si trovano scritte sul libretto di circolazione. Vi sono delle auto non catenabili, sulle quali si possono montare i cosiddetti “ragni”, che si avvitano sui mozzi delle ruote.

Le catene possono essere molto utili anche a chi monta le gomme invernali: in caso di bufera di neve infatti le catene assicurano più grip e sicurezza.

5. Montare le catene

Montare le catene non è sempre facile e veloce, soprattutto quando si è bloccati in strada e si è costretti a farlo sotto una bufera di neve per proseguire la marcia. La cosa migliore da fare è trovare una piazzola o comunque un po’ di spazio per compiere l’operazione in tutta tranquillità. Le catene vanno montate sulle ruote motrici, quindi sulle due anteriori se l’auto è a trazione anteriore, sulle due posteriori se la macchina è a trazione posteriore. Ricordate di portare nell’auto sempre un telo dove inginocchiarsi per montare le catene, dei guanti e una torcia (se avete la sventura di doverle montare di sera). Una volta montate le catene non bisogna superare i 40 km/h. Se non siete sicuri di come le avete montate fate una sosta dopo pochi chilometri e controllate se è tutto in ordine. Quando la strada torna pulita, cioè senza neve, smontate subito le catene.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: