Honda CB 750 Four: quando le misure degli pneumatici erano in pollici

honda-cb-750-four

Pubblicato il: 19 Settembre 2016

Moto entrata nell’immaginario collettivo, la Honda CB 750 Four è diventata un simbolo degli anni 70, e più in generale delle due ruote, conquistando letteralmente il mercato europeo. In realtà questa non è stata l’unica versione prodotta visto che la casa giapponese ha voluto abbracciare più appassionati con cilindrate anche più piccole ma, noi ci siamo voluti concentrare sul modello più potente prodotto a partire dal 1969 fino al 1978.

Le caratteristiche della HONDA CB 750 Four

A dimostrazione del successo ottenuto basta elencare un numero: 500.000 esemplari venduti. Numeri che, insieme alle ottime caratteristiche tecniche, hanno permesso alla Honda CB 750 Four di diventare, con il tempo, un vero e proprio modello da collezione. Il suo aspetto tipico è indimenticabile e il suo successo è stato merito anche dell’estetica quasi impeccabile sotto tutti i punti di vista: dall’aspetto generale fino alle finiture che facevano invidia alle concorrenti. Inoltre, la sella e la posizione di guida erano state progettate per offrire il massimo comfort sia per il guidatore che per il passeggero.

Le impressioni di guida

Il motore da 67 CV permette di avere ottime prestazioni che possono essere sfruttate con tranquillità anche in città, dove l’agilità della Honda CB 750 Four esce in tutto il suo splendore. Certo, nemmeno per gli anni 70 era una sportiva dalle prestazioni esasperate ma questo importa poco perché la versatilità è il suo punto di forza.

Infatti, oltre ad essere maneggevole in città, si comporta molto bene anche durante i lunghi viaggi dove la stabilità aiuta a guidare, e affrontare le curve più veloci, in maniera quasi rilassata. La qualità più apprezzata dagli appassionati, dal punto di vista della guida, è sicuramente la sua capacità di guida leggera e fluida. Con il tempo poi chi ne ha posseduta una ha potuto apprezzare anche la grande affidabilità e robustezza.

Quali pneumatici montare?

Sulla questione degli pneumatici dobbiamo aprire una piccola parentesi perché, a differenza di come siamo abituati oggi, sulla maggior parte dei libretti di circolazione le misure sono espresse in pollici. Per la precisione parliamo di 3.25R19 sulla ruota anteriore e 4.00R18 su quella posteriore; queste sono le misure che dovete guardare quando acquistate nuovi pneumatici perché, anche se possono essere facilmente convertiti in millimetri, correte il rischio di non avere più una moto a norma.

Detto questo, se volete montare delle gomme più moderne, con un buon grip e dalle caratteristiche e adatte soprattutto se non affrontate lunghi viaggi, le gomme Continental ContiGo! (anteriore e posteriore) sono ottime per voi. Al contrario se siete degli amanti del vintage puro e volete degli pneumatici che vi riportino ai mitici anni di gloria di questa moto, potete montare gli Mtzeler Lasrtec (anteriore e posteriore). Si tratta di gomme che, anche se hanno un aspetto “classico”, sono state prodotte con materiali recenti e questo permette di avere buone prestazioni nelle diverse situazioni.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email