Formula Uno, Todt: “La Ferrari è libera di andarsene dalla F1”

Pubblicato il: 15 marzo 2018

Il presidente della FIA, Jean Todt sulla Ferrari: “Addio alla F1? Sono liberi di andare via”

A differenza di Ross Brawn, responsabile sportivo Liberty Media che ha sempre affermato che avendo la Ferrari nel cuore, gli dispiacerebbe non vederla più in griglia, il suo vecchio collega di muretto alla Ferrari, ora Presidente della FIA Jean Todt, ha fornito un pensiero totalmente diverso rispetto al britannico, rispondendo così alle minacce d’addio in caso di decisione favorevole al budget cap e alla standardizzazione di alcune componenti del motore per il 2021.

Se se andranno sarà una loro scelta. Sono liberi di farlo. Anche se la mia speranza è diversa, potrebbe sempre succedere. Ho visto uscire grandi Case e le ho viste tornare indietro. Sta a loro decidere cosa fare”, ha affermato Jean Todt sulla Ferrari pronunciate durante un meeting tenutosi a Londra e riportate da Motorsport.com. Subito dopo la sua rielezione, il presidente francese ha altresì ipotizzato la possibile abolizione di una particolare potere extra, o meglio in beneficio posseduto dalla Scuderia dal lontano 1980, ossia di avere la possibilità di porre un veto alle regole.

Todt sulla Ferrari: “Beneficio? Sbagliato lasciarlo in mano al Cavallino”

“Il diritto era stato concesso a Maranello quando ancora era vivo Enzo Ferrari e ed era l’unico team a costruirsi in proprio telaio e motore, mentre tutti gli altri avevano propulsori Ford. In quel momento si era voluta dare l’opportunità di opposizione alle proposte per proteggere quanto stavano facendo. Personalmente penso però che i tempi siano cambiati. Quindi non sono favorevole al fatto che questo beneficio rimanga in mano al Cavallino” ha affermato Todt.

Anche se il 72enne, si è sempre mostrato poco favorevole, ai favoritismi ai diversi team, ha invece ribadito il suo personale sostegno circa la possibilità di avere una“paghetta maggiorata” a favore dela squadra più storica della Formula Uno. “E’ normale che Leonardo Di Caprio prenda più soldi di un attore che recita nelle serie TV? Sì, è normale, quinti, ancora una volta, questa è la vita. Più sei bravo e hai attrattiva, più soldi dovresti prendere E’ giusto che la Rossa guadagni di più, soprattutto ora che sta ottenendo risultati ragguardevoli”, ha concluso Todt.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: