Formula Uno, Marchionne: “La Ferrari resterà nel circus della F1”

Pubblicato il: 3 maggio 2018

Ferrari in Formula Uno che resterà anche nei prossimi anni: ad annunciarlo è stato un soddisfatto Sergio Marchionne

Durante la conference call per parlare circa i conti del primo trimestre, il presidente della Ferrari Sergio Marchionne ha parlato della F1 e della monoposto 2018, che in questi primi Grand Premi ha dimostrato di essere aggressiva e capace di reggere il confronto con la Mercedes. La Rossa mantiene il primato nella classifica costruttori con 114 punti contro i 110 della scuderia di Stoccarda: decisivi i due successi di Sebastian Vettel e i tre podi di Kimi Raikkonen.

Quest’anno c’è una grande SF71-H, che secondo il presidente della Ferrari, è la monoposto migliore dal suo insediamento ai vertici del gruppo: “La macchina di quest’anno è in una condizione fenomenale. Siamo stati sfortunati a Baku domenica scorsa, ma questa è senz’altro la vettura più promettente da quando sono qui ed è ancora più incoraggiante l’impegno di entrambi i nostri piloti. Poi ci sono ancora aggiornamenti in corso che si vedranno più avanti nella stagione. E’ importante che il nostro marchio torni a vincere nel Circus”.

Ferrari in Formula Uno: “La Rossa continuerà a correre”

Il numero uno della Scuderia di Maranello è poi tornatoa parlare della questione relativa al 2021, dove entrerà in vigore il nuovo regolamento deciso da Liberty Media e FIA riguardo le power unit e ad alcune componenti standardizzare del motore. “Quello che dovete tenere in mente è che la Ferrari continuerà a correre“, ha affermato Marchionne dopo le minacce di addio avanzate nei mesi precedenti.

“Sono incoraggiato dal cambio di atteggiamento osservato nella controparte. L’indicazione principale è che non si può rinunciare allo sviluppo dei propulsori. Adesso abbiamo basi a sufficienza per cercare di discuterne assieme.  Di certo porteremo questo tema a conclusione entro la fine del campionato in svolgimento”, ha concluso Sergio Marchionne.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: