Formula Uno, Leclerc: “Sono più forte dopo la morte di Bianchi e mio padre”

Pubblicato il: 21 Maggio 2019

Intervista Leclerc che ha parlato della sua forza mentale, caratteristica che lo contraddistingue dagli altri piloti di questa nuova Formula Uno.

Intervista Leclerc, le morti del padre e di Bianchi

Secondo quanto dichiarato dal pilota monegasco, ai microfoni GPFans.com, le scomparse premature dell’amico fraterno Jules Bianchi e di papà Hervé hanno sicuramente inciso per quanto riguarda la sua crescita umana e professionale, rendendolo una persona, ma soprattutto un pilota davvero forte.

Ci sono stati momenti che avrei desiderato non vivere, ma mi hanno fatto crescere come pilota e mi hanno aiutatoì. La perdita di mio padre e Jules. Due momenti incredibilmente difficili nella mia vita che mi hanno reso più forte come persona e come pilota”.

Intervista Leclerc, l’importanza della famiglia

“Mentalmente sono più forte di prima. Perdere un padre così presto ti cambia, ti cambia per sempreLa famiglia è un valore estremamente importante. L’ho capito quando ho perso mio padre e Jules. Il motorsport è tutto, ma dopo quello che mi è capitato ho capito che la famiglia è la cosa più importante nella vita”.

Queste le parole del giovane pilota della Ferrari, che dopo un buon inizio per una serie di sfortunati eventi non è riuscito a mettere a segno una vittoria con la monoposto del Cavallino Rampante. Chissà che proprio nel GP di casa riesca a mettere a segno un successo.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: