Formula Uno, incidente per Vettel nell’esibizione a Milano

Pubblicato il: 31 agosto 2018

Incidente Vettel Milano durante l’esibizione alla Darsena. Piccolo contatto con le barriere per il tedesco che ha poi ammesso: “Sulla monoposto avevo il volante di Kimi”

Piccolo imprevisto per Sebastian Vettel a Milano. Durante l’esibizione il tedesco si è “schiantato”, o meglio ha sbatte con la sua Ferrari contro una barriera rompendo l’alettone. Nulla di preoccupante nel suo giro per il F1 Milan Festival, primissimo e storico appuntamento che il Circus della Formula Uno ha organizzato durante la tappa del mondiale F1 in Italia.

A poche ore dal GP di Monza, tappa fondamentale sia per la Ferrari che vuole vincere il campionato costruttori, ma anche quello titolo piloti con Seb che rincorre Hamilton. Il pubblico italiano aspettava con ansia l’esibizione dei ferraristi. Dopo un giro con Fisichella alla guida della Ferrari FXX K che ha scaldato il pubblico, sono toccate alle due Rosse.

Incidente Vettel Milano, il tedesco: “Avevo il volante di Kimi”

Il primo a scendere in pista è stato un acclamato Kimi Raikkonen che ha effettuato un paio di giri e dei burnout mandando in visibilio tutti i piloti. Poi è toccato a Sebastian Vettel che però ha avuto il piccolo fuori programma. Leggero contatto contro le barriere in un punto strettissimo del piccolo tracciato e corsa ai ‘box’ per il tedesco che ha dovuto cambiare l’alettone prima di continuare il suo giro tra i tifosi della Rossa.

Ai microfoni di Sky Sport F1, Vettel ha spiegato il motivo del lieve incidente: “Ho chiesto scusa, è colpa mia perché avevo il volante di Kimi che ha la frizione da un’altra parte. Me ne sono accorto troppo tardi“. Nulla di grave, tanto che il tedesco ha già trovato il modo per farsi scusare: “Pagherò a tutti una birra o un bicchiere di vino” ha promesso sorridendo il quattro volte campione del mondo tedesco. Che spera in un esito diverso per il Gran Premio di casa.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: