Formula Uno, Hamilton rinnova con Mercedes: ricco stipendio per l’inglese

Pubblicato il: 23 novembre 2017

Hamilton rinnova con Mercedes dopo i successi ottenuti in stagione: ricco compenso per il driver inglese di circa 50 milioni di euro

E’ lui che a suon di vittorie ha portato a casa il suo personale 4° titolo mondiale raggiungendo l’acerrimo avversario Sebastian Vettel. Si tratta di Lewis Hamilton, che dopo la pausa lo scorso anno quando a vincere è stato Rosberg, in quest’anno davvero particolare il driver inglese ha avuto lo meglio sul pilota tedesco della Ferrari. Ad inizio stagione, complice i contratti in scadenza, in molti avevano parlato anche di un possibile scambio di casacche.

Vettel, stanco dei guai Ferrari pensava ad un possibile cambio con Lewis Hamilton, che in vece come tanti piloti di Formula Uno, sognava di poter chiudere la carriera con la Scuderia del Cavallino Rampante. Un sogno che rimarrà tale visto che Marchionne ha anticipato i tempi chiudendo subito i giochi con Sebastian e “ricacciando” di conseguenza Lewis di nuovo tra le braccia di mamma Mercedes.

Hamilton rinnova con Mercedes, pronti 50 milioni per l’inglese

Ora la scuderia tedesca è pronta a chiudere l’affare con Lewis Hamilton. Il britannico, visti i suoi successi che gli sono valsi il quarto titolo mondiale è pronto a superare Sebastian Vettel, anche sullo stipendio. Se dopo il rinnovo sino al 2020 con Ferrari consentirà a Vettel di guadagnare 40 milioni di euro a stagione, l’inglese con il rinnovo Mercede guadagnerà come riporta “Motorsport.com”, una cifra da capogiro: contratto addirittura da 50 milioni di euro a stagione al netto dei bonus.

Un accordo davvero incredibile e che vedrebbe l’estensione del rapporto sino al prossimo 2021, indizio  questo che sembra lasciar intendere che Mercedes sembri intenzionata a correre in Formula Uno nonostante il patto della concordia, scada nel 2020. In quell’anno infatti molti piloti e addetti ai lavori vedranno scadere i propri contratti, tranne quello di Lewis Hamilton che potrebbe convincere Mercedes a restare in F1.

 


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: