Formula Uno, presto tutte le auto saranno elettriche?

Pubblicato il: 10 agosto 2018

Formula Uno elettrica che potrebbe essere presto una realtà: questo il pensiero di Ross Brawn responsabile sportivo della Liberty Media

Una nuova idea che sicuramente non piacerà ai tanti amanti della Formula Uno. Se qualcuno aveva difficilmente digerito il passaggio ai V6 turbo del 2014, adesso la prospettiva presentata dal responsabile sportivo della Liberty Media Ross Brawn sicuramente renderà infelice tutti gli appassionati della Formula Uno. In pratica secondo l’ex stratega Ferrarinei i prossimi 5/10 anni la massima serie a ruote scoperte potrebbe diventare al 100% elettrica, sulla scia della Formula E, in ascesa ma non ancora in grado tuttavia di rubare il cuore degli appassionati.

Rispetto alla F.E il nostro sport ha un seguito molto ampio e sono sicuro che si evolverà nella giusta direzione, tuttavia se fra qualche stagione dovesse sorgere il desiderio di far debuttare dei gruppi propulsori totalmente diversi dagli attuali lo faremo”, ha dichiarato ad F1i.com l’ingegnere di Manchester. 

Formula Uno elettrica, arrivano le parole anche di Alejandro Agag

Non c’è nulla che ci impedisca di trasformare le monoposto di oggi in elettriche anche se a mio avviso la Formula E manca ancora di vivacità e maturità.  Le corse hanno poco interesse, le macchine non sono particolarmente veloci e i piloti non sono carismatici. Va comunque riconosciuto che sono in grado di organizzare delle ottime feste di strada”, ha poi continuato Ross Brawn.

La F1 è una serie differente, in quanto rappresenta ancora l’apice del motorsport. Come detto però, dovesse essere necessario passare ad un motore al 100% “verde” ci impegneremo per rendere il campionato ancora più attraente”, ha proseguito facendo i giusti distinguo con la disciplina voluta e creata da Alejandro Agag. “Personalmente non mi aspetto di vedere un Circus fermo per l’eternità sugli ICE, dunque chissà dove saremo fra dieci anni. Come non avremmo potuto fare previsioni un decennio fa, è impossibile farle ora. Solo una cosa è quindi certa. La massima categoria andrà sempre nel verso giusto”, ha concluso ottimista.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: