Formula E, una delegazione di piloti in visita da Papa Francesco

Pubblicato il: 12 aprile 2018

Formula E a Roma Papa Francesco ha ricevuto in Vaticano una delegazione di piloti capitanata dal patron Agag che ha mostrato anche una monoposto al Santo Padre

Un evento importante quello che si sta per disputare nella Città Eterna. Roma si appresta ad accogliere il primo Gran Premio elettrico, il primissimo ePrix di Roma della sua storia. Evento davvero storico nel mondo del Motorsport, con la Capitale che vedrà la zona dell’Eur diventare capitale del mondo elettrico per un solo giorno. Il grande Circus delle automobili da corsa elettriche capitanato da Alejandro Agag, ha colpito l’attenzione di molti, e tra questi c’è anche Papa Francesco.

Ieri infatti nella città del Vaticano, una delegazione di piloti accompagnati dallo stesso Agag, è stato accolto dal Santo Padre nella sua residenza di Santa Marta. Con loro vi era anche una vettura di Formula E mostrata a Papa Francesco. Da buon appassionato di sport, Jose Maria Bergoglio – tifoso tra l’altro del San Lorenzo – ha apprezzato davvero tanto la visita del mondo della Formula E.

Formula E a Roma Papa Francesco: di Grassi e molti altri nella delegazione

Tra i tanti piloti presenti nella delegazione vi erano Luca FilippiNicolas Prost, Sebastien Buemi, ma anche il campione in carica Lucas di Grassi accompagnato dalla sua compagna in dolce attesa. Come accade prima di grandi eventi, anche in occasione della Formula E vi è stata una delegazione, ricevuta in visita papale, con il Santo Padre, che ha concesso la sua benedizione.

Il mondo delle quattro ruote ha un certo legame con il Vaticano. Prima della Formula E, già la Lamborghini era stata ricevuta da Papa Francesco, con la casa del Toro che ha donato una Lamborghini Huracan che sarà battuta all’asta con il ricavato in favore delle opere della chiesa. In passato invece, precisamente nel 1988 ci fu l’incontro tra la Ferrari e Giovanni Paolo II, che visitò Fiorano accompagnato da Piero Ferrari, Gherard Bergher e Michele Alboreto.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: