Formula 1, Pirelli lavora ad un nuovo pneumatico da bagnato

Nuovo pneumatico da bagnato Pirelli entro metà stagione per il 2018: questo l’obiettivo della casa di gomme italiana; Mario Isola afferma: “Introduzione che non cambierebbe gli equilibri in campo”

Nuovo pneumatico da bagnato Pirelli in vista del 2018. Questo è quanto affermato dalla casa meneghina attraverso le parole di Mario Isola, Responsabile Car Racing Pirelli. Viste le numerose lamentele da parte dei team e dai piloti, soprattutto dopo il diluvio verificatosi durante il weekend del Gran Premio di Monza, hanno spinto l’azienda italiana a lavorare su nuove mescole per il futuro.

Pneumatici Pirelli Formula Uno 2018, che però dovranno essere omologati entro il 1° dicembre 2017 prima di essere introdotti all’interno del campionato di F1. Tempi stretti quindi per la casa italiana, che è ancora a lavoro per sistemare e mettere a punto questa nuova full wet. Per questo si prospetta una possibile introduzione nel mondiale  della nuova gomma da pioggia a stagione in corso.

Nuovo pneumatico da bagnato Pirelli, Isola: “Nessuna gomma speciale solo per qualcuno”

“Stiamo sviluppando una nuova gomma da bagnato. Abbiamo fatto alcuni test quest’anno, ma dobbiamo fare degli ulteriori sviluppi prima di cambiare quello attuale. Abbiamo alcune idee che stiamo testando, stiamo facendo alcune simulazioni. Se producessimo una gomma da bagnato migliore rispetto a quella attuale, chiederei a Charlie (Whiting, direttore di gara della Formula 1) di considerarne l’introduzione a stagione in corso. Per me non avrebbe senso non introdurre un prodotto migliore da bagnato, nel quale bisogna considerare anche l’elemento sicurezza: perché non dovremmo introdurlo?” ha spiegato Mario Isola

Non stiamo facendo una gomma speciale solo per qualcuno. Posso capire le regole sulle gomme da asciutto, perché potresti cambiare gli equilibri all’interno del campionato, dando un vantaggio a una squadra o all’altra, ma stiamo parlando di pneumatici da bagnato o intermedi, che non vengono utilizzati molto spesso durante la stagione. Se apportassimo dei veri miglioramenti chiederemmo, poi si vedrà” ha poi concluso il Responsabile Car Racing Pirelli Mario Isola.


Condividi l'articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

TAG: