Formula 1 e coronavirus: sarà Imola a sostituire Shanghai?

Pubblicato il: 17 Febbraio 2020

Dopo l’annuncio ufficiale della sospensione del GP cinese aumentano le quotazioni del circuito italiano come possibile sostituto.

Il coronavirus è un evento globale che sta sconvolgendo i calendari del 2020. Eventi e manifestazioni sportive stanno subendo cancellazioni e spostamenti a causa dell’epidemia cinese che, ad oggi, ha fatto quasi 1800 decessi. Anche la Formula 1 ha cambiato programmi e, giorni fa, ha ufficialmente annunciato la sospensione del GP di Shanghai previsto per il 19 aprile 2020. Inoltre anche il GP del Vietnam, in programma il 5 aprile ad Hanoi, sarebbe a rischio sospensione, sempre per lo stesso motivo.

Probabilmente quindi Liberty Media, società proprietaria del Circus, dovrà decidere come sostituire il gran premio cinese e stanno crescendo le quotazioni di Imola. Il GP di San Marino, che non si svolge più dal 2006, potrebbe dunque tornare nel calendario di Formula 1 a causa dell’esclusione di Shanghai.

Si tratterebbe di uno storico ritorno, una pista che ha visto campioni di grandissimo calibro sfidarsi sulle curve “Tamburello” e “Villeneuve”. A Imola infatti hanno trionfato Nelson Piquet, Alain Prost, Ayrton Senna, Nigel Mansell, Damon Hill, Michael Schumacher e Fernando Alonso. Due le vittorie italiane, nel 1985 Elio De Angelis e nel 1990 Riccardo Patrese.

Il GP di Imola è inoltre ricordato per essere stato il teatro, nel 1994, dei drammatici incidenti di Roland Ratzenberger e Ayrton Senna. Dopo quel terribile weekend il tracciato è stato ritoccato per aumentare la sicurezza dei piloti.

L’obiettivo di Liberty Media è quello di poter recuperare la tappa cinese (ed eventualmente quella vietnamita) ma per ora non vi è nulla di certo. Se non dovessero presentarsi infatti le condizioni di sicurezza per far svolgere il GP di Shanghai, esso potrebbe essere definitivamente cancellato nel 2020. Nel caso di queste eventualità si dovrà trovare, anche piuttosto in fretta, un circuito sostitutivo, e Imola e il suo Autodromo Enzo e Dino Ferrari potrebbero avere la loro chance di ritornare nel Circus.


Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Email this to someone
email

TAG: